Canti fascisti e toni antisemiti al congresso parigino di Borghezio


Dall’agenzia francese AFP, un primo resoconto del congresso di estrema destra svoltosi ieri a Parigi cui ha partecipato, in qualità di ospite d’onore, l’eurodeputato Mario Borghezio:

Diversi movimenti di estrema destra si sono riuniti giovedì a Parigi per un meeting di “resistenza alla colonizzazione dell’Europa”. A margine dell’incontro è stata posta la questione del congresso del Fronte nazionale e della successione di Jean-Marie Le Pen.

Il Partito della Francia (PdF) dell’ex-Fn Carl Lang, la Nuova destra popolare (Ndp) di Robert Spieler, ex deputato Fn, e il Movimento nazionale repubblicano (Mnr) un tempo diretto da Bruno Mégret, hanno preso parte a questa quarta giornata annuale organizzata dalla rivista “Synthèse nationale”.

La manifestazione si è svolta in presenza di Mario Borghezio, deputato europeo dell’italiana Lega nord.

Il PdF, la Ndp e l’Mnr hanno corso insieme alle Europee del 2009 e alle Regionali del 2010, raccogliendo tra il 2-3 per cento nelle sei regioni in cui erano presenti. In una di queste, la Bassa Normandia, il Fn non aveva potuto accedere al secondo turno.

“Non vogliamo immischiarci negli affari del Fn, ma è certo che una vittoria di Bruno Gollnisch (al congresso del prossimo gennaio, ndr) aprirebbe la strada ad una collaborazione che non sarebbe possibile con Marine Le Pen”, ha spiegato Robert Spieler, che giudica la figlia di Jean-Marie Le Pen troppo moderata.

Nel corso della convention, Jérôme Bourbon, direttore del settimanale di estrema destra Rivarol, si è schierato a favore di Gollnisch ricevendo un’ovazione dopo un discorso dai toni antisemiti indirizzato contro Marine Le Pen.

Davanti a 250-300 persone, Bourbon ha dichiarato che i “media ebraici” sosterrebbero la figlia di Jean-Marie Le Pen perché “essi sanno bene che con lei il nazionalismo verrà smantellato”.

Interrogato dall’AFP, Mario Borghezio ha espresso il personale auspicio che il Fronte nazionale possa “trovare un’intesa tra la tendenza tradizionalista di Bruno Gollnisch e il dinamismo di Marine Le Pen”.

Nel corso del meeting, diversi stand vendevano DVD di canti fascisti italiani, magliette “fieri di essere bianchi” e libri intitolati “La mafia ebraica”. Era anche presente un comitato di sostegno al negazionista francese Vincent Reynouard, attualmente incarcerato per contestazione dell’esistenza di crimini contro l’umanità.

ps.: al congresso ha partecipato pure una delegazione del “Fronte di liberazione del maiale”.

fonte :  http://danielesensi.blogspot.com/2010/11/canti-fascisti-e-toni-antisemiti-al.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: