Addio, Nourredine, martire della xenofobia in Italia


Palermo, 19 febbraio 2011. Qualche giorno fa il Gruppo EveryOne ha denunciato il caso del venditore ambulante di giocattoli marocchino Noureddine Adnane, che l’11 febbraio scorso si è dato fuoco a Palermo per protesta davanti agli agenti della polizia municipale che gli avevano sequestrato la merce.

 

Il ragazzo aveva solo 27 anni e viveva in una condizione di povertà ed esclusione sociale insopportabile. I pochi giocattoli che vendeva sulla strada erano la sua unica fonte di sostentamento. Oggi il giovane è morto. Era ricoverato presso l’ospedale Civico di Palermo con gravi ustioni sull’85% del corpo, ma le sue condizioni si sono aggravate irreparabilmente nelle ultime ore, finché il suo cuore ha cessato di battere.

http://www.everyonegroup.com/it/EveryOne/MainPage/MainPage.html

Una replica a “Addio, Nourredine, martire della xenofobia in Italia”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: