Che schifo.


di Vincenza Rutigliano

Aveva vissuto pochi giorni su questa terra, le era toccato di morire a Udine, in ospedale. Poi i genitori l’avevano portata a Paderno, per seppellirla. Ma i genitori avevano un “difetto”: erano musulmani. E una “pretesa”: seppellirla da musulmana. Difetto e pretesa che forse costeranno alla neonata defunta la riesumazione, c’è chi vuol togliere quel cadavere di bimba dalla tomba perchè “lì non ci può stare”. Protestano le “autorità” e protesta qualcuno della “gente” di Paderno. Protestano contro lo “scandalo e profanazione” del cimitero. (…segue)”

da www.blitzquotidiano.it attraverso l’amico Mario Circello.

Non è una notizia recente, anzi. Lo è però per me, che l’apprendo solo ora. Mi viene in mente una riflessione: le notizie quando diventano tali? Quando avvengono o quando ne veniamo a conoscenza?

Questa… NON AVREI MAI VOLUTO LEGGERLA.

Totò aveva torto, la morte non è affatto una livella… Men che meno nel cuore di chi si sente ‘giusto’ perchè osserva la legge. Provo solo pietà e mi sale la nausea al pensiero di 1700 probi cittadini che firmano la petizione leghista e pidiellina in difesa del diritto di essere consumati dal tempo ‘a norma di legge cristiana’.

Sono cristiana convinta proprio perchè Cristo ha rivelato l’Uomo nascosto nell’essere vivente con il superamento e il completamento della legge. Non mi lascerò imprigionare ancora dopo la Liberazione da tanta ipocrisia dei cosiddetti ‘giusti’ e il trionfo dell’Amore vero, offerto senza distinzioni ed esclusioni. Soprattutto senza imposizioni. Chi insegna un proprio Gesù ‘su misura’ lo dica, per non scandalizzare non già i cristiani, quanto tutti gli individui credenti nella verità, laica o di fede che sia.

Io non mi sento migliore degli altri. Solo diversamente felice, perchè in questa vita, in questo momento, con questo cuore.

Non esiste limite alla chiamata alla vita e alla ricerca della felicità. Non esiste limite al diritto alla dignità. Anche quella di essere seppelliti, come si desidera. Avrei voglia di chiederti scusa, piccola creatura… ma io non ho colpa dell’ignoranza altrui, risponderò casomai della mia. Non mi farò carico dei loro errori, non sono Gesù sulla croce. Riesco solo a provare una gran rabbia e la voglia di gridare mentre canto…

http://vincenza63.wordpress.com/2011/02/21/che-schifo/

3 risposte a “Che schifo.”

  1. Paderno !!!! dopo aver letto questa notizia mi domando: ma che gente vive a Paderno ? Hanno un’anima e un cuore ? Probabilmente anche costoro vanno in Chiesa………ma si sentono in regola con la loro anima?

    "Mi piace"

  2. Purtroppo questa è la realtà! Grazie per aver condiviso e complimenti per il blog, Giulio. Ritorno presto per darti la mia attenzione e il mio sincero interesse.
    Vincenza

    "Mi piace"

    1. Grazie a te per le bellissime parole e per l’attenzione 🙂

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: