VI INVITO AD ANDARE A VOTARE INDOSSANDO “LA MAGLIETTA DEL CHE”.


Mi è nata questa idea quando ho letto che:

un operatore della Rai presentatosi alla Mostra d’Oltremare di Napoli, dove  Silvio Berlusconi ha concluso la campagna elettorale del candidato sindaco del centro destra, Gianni Lettieri è stato invitato a cambiarsi dagli organizzator, mentre lui ha risposto che si sentiva libero di vestirsi come meglio credeva (ma, dopo un’accesa discussione, si ripresentato in camicia e cravatta). Ora, è vero che c’è un tipo di abbigliamento consono per ogni occasione e che a me non verrebbe mai in mente di presentarmi in ufficio in tanga, sarebbe sciocco. Però è anche vero che una maglietta con un simbolo non è un tanga e non dovrebbe generare tutto questo fastidio. Specie a una riunione di un partito che si professa “delle libertà” (quella di mettere la maglietta che più ci piace, con un personaggio che apprezziamo, non è ricompresa tra queste?). Insomma, indossare una maglietta del Che a un comizio di Lettieri (cosa che io non avrei fatto, ma sono scelte) sarà pure una provocazione. Però su, non stiamo parlando di chissà quale atto teso a generare disordine pubblico. Ma di una provocazione piccola piccola, che tutto sommato dovrebbe essere tollerabile e gestibile senza problemi in una democrazia. In un sistema democratico infatti si fa particolare attenzione a tutelare la libertà di espressione delle persone, e la pluralità dei punti di vista. Se poi a questo ci aggiungiamo che a Napoli i fascisti che stanno in lista con Lettieri se ne vanno in giro a picchiare e accoltellare il quadretto che ne esce non è proprio roseo… (dal sito:http://notizieforum.tumblr.com/post/5452756542/da-berlusconi-con-la-maglietta-del-che-gliela-fanno)

Quindi, per senso di Libertà e per protesta, vi invito tutti ad andare a votare indossando una maglietta che raffiguri un personaggio che vi ispira particolarmente. Io indossero’ proprio quella del Che.

2 risposte a “VI INVITO AD ANDARE A VOTARE INDOSSANDO “LA MAGLIETTA DEL CHE”.”

  1. […] Mi è nata questa idea quando ho letto che: un operatore della Rai presentatosi alla Mostra d’Oltremare di Napoli, dove  Silvio Berlusconi ha concluso la campagna elettorale del candidato sindaco del centro destra, Gianni Lettieri è stato invitato a cambiarsi dagli organizzator, mentre lui ha risposto che si sentiva libero di vestirsi come meglio credeva (ma, dopo un’accesa discussione, si ripresentato in camicia e cravatta). Ora, è vero che c’è u … Read More […]

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: