La bimba che viveva in una cuccia


Una orribile storia dove solo l’animale, un cane, ha mostrato empatia e consolazione per un piccolo essere umano. La società prima l’ha ignorata, questa bambina, ora vuole dimenticarla, seppellirla per sempre nella sua inalienabilità, senza pagare per le sue colpe di indifferenza.Atroce, oscenamente crudele. No, non può e non deve finire così! CORRIERE DELLA SERAContinua a leggere “La bimba che viveva in una cuccia”

Il manganello facile


Sabato 9 luglio c’era una festa nei pressi della centralissima piazza dei Cavalieri a Pisa; ogni estate la Scuola Normale ne organizza una, aperta ai suoi studenti e a un certo numero di persone, limitato per le dimensioni degli ambienti in cui si svolge l’evento (il cortile interno del Palazzo della Carovana, la sede storicaContinua a leggere “Il manganello facile”