RIFLESSIONI PERSONALI SULLA TAV…


In queste ultime settimane , in questo Paese sempre diviso su tutto, si e’ aggiunta una nuova divisione : quella tra i NO TAV e quelli a favore della costruzione dell ‘opera. Ormai sono 20 anni che le proteste vanno avanti ed ora che si sta’ partendo veramente con i cantieri, le contestazioni sono scoppiate in tutt’ Italia , a volte pacifiche e a volte violente e solo per un caso fortuito non c’e’ scappato pure il morto. Non ho mai dato pareri di sorta su questo tema : non mi piacciono tutti questi ” tecnici improvvisati ” che parlano come se avessero la verita’ in tasca , magari con la sola licenza media che snocciolano cifre e proiezioni quasi fossero ingegneri . Lascio a chi ne sa’ molto piu’ di me il compito di spiegare il perche’ l’opera sia o no una priorita’ . Pero’ ho cercato di informarmi, leggendo e ascoltando le ragioni di entrambe le parti per farmi una mia idea . Dopo quasi due mesi , lo devo dire , sono arrivato alla conclusione che…..non ci ho capito una beata minchia , come direbbe Cetto Laqualunque. Perche’ provate un momento a liberarvi la mente da qualsiasi preconcetto o simpatia di parte e fate come se steste parlando di un qualcosa su cui vi hanno chiesto un parere in merito, anche se la cosa non vi interessa per niente. Oggi sentite le ragioni del Governo : la Tav ci colleghera’ meglio alla Francia e anche al resto dell’ Europa … Il trasporto su rotaia e’ molto meno inquinante e costoso del trasporto su gomma….abbiamo accordi presi con l’ Europa e dobbiamo rispettarli…. Non e’ possibile che il progettto TAV venga fermato da un gruppo di valligiani che difendono il proprio territorio anteponendo il proprio interesse a quello dell’ intero Paese…..Allora dite ” IL GOVERNO HA RAGIONE , LA TAV SI DEVE FARE E AL DIAVOLO QUESTI CONTESTATORI ”  !!! L’ indomani sentite altri esperti che si schierano coi NO TAV con queste ragioni : Il traffico merci con la Francia non e’ piu’ quello di 20 anni fa e l’opera diverra’ una delle tante cattedrali nel deserto….La spesa lievitera’ di almeno 10 volte il preventivo ( come sempre accade ) e ci tocchera’. sborsare miliardi di euro per un’ opera inutile o quantomeno non indispensabile…. Visto che la montagna da perforare e’ piena di amianto, vi saranno ripercussioni sulla salute dei cittadini…..Dove si mettono i detriti tossici ? Li lasceremo li’ a cielo aperto ?….Allora tu dici : ” A NO, LA TAV E’ PROPRIO UNA CAZZATA E NON SI DEVE FARE ”….. Insomma, per dirla in breve, le ragioni stanno sia da una parte che dall’ altra . Occorre pero’ che una scelta vada comunque fatta poiche’ e’ impensabile mantenere le cose in stallo . Personalmente sono sempre a favore di tutto cio’ che possa migliorare la collettivita’ , anche se, come sempre accade , vi possano essere ripercussioni negative su pochi . Perche’ vedete, se ad ogni qualsivoglia opera si contrappone il problema salvaguardia del territorio….beh, credo che saremmo ancora all’ eta’ del Medio Evo. Quanti milioni di metri quadrati sono stati cementificati per costruire case e infrastrutture ? Quanti alberi sono stati abbattuti per costruire travi e traversine ? La scelta deve essere sempre quella di anteporre l’interesse generale a quello personale . Tutti noi siamo consapevoli dell’ utilita’ dell’ alta velocita’, delle centrali elettriche, degli inceneritori , delle pale eoliche ma non vorremmo averli/e nelle vicinanze delle nostre case, trasformandoci in eterni N.I.M.B.Y = MAI NEL MIO CORTILE che ci caratterizza da sempre. Diciamo che il progetto e’ troppo faraonico riguardo alle reali necessita’ ? Ok , allora sviluppiamo l’attuale linea, che pare funzioni ad un terzo delle proprie capacita’…. Pero’ non possiamo dire che il progetto e’ infattibile in Val di Susa solo perche’ si distruggerebbe una valle , gia’ di per se’ abbruttita dai tanti capannoni industriali e dall’ aria inquinata dei tanti tir di passaggio. Perche’ a me personalmente pare che sia piu’ una questione di entrate che una ragione estetica ed ambientale. Pensero’ male ma credo che se una fabbrica altamente inquinante si trasferisse nella valle creando grande occupazione e relativo indotto….beh, le proteste sarebbero sicuramente minori. Anche le varie proteste violente dei vari black- blok ( qualcuno dice infiltrati e qualcuno invitati ) non fanno molto bene alla protesta pacifica. Questi facinorosi non fanno altro che fare il gioco di chi vuole che in Italia tornino quelle tensioni eversive che credevamo aver seppellito per sempre alla fine degli anni ’70. All’attuale Esecutivo credo una contestazione la si possa fare. E’ vero, l’ Europa ci chiede di avere la TAV ma ci chiede anche altre cose come delle prigioni decenti, delle scuole a misura di studente , una diversa politica verso lo smaltimento dei rifiuti, una sanita’ che funzioni ….. Non sarebbe forse meglio destinare una parte dei costi a queste priorita’ ? Se dobbiamo essere europei, siamolo per tante cose e non solo per un treno velocissimo !!!

GIANLUCA BELLENTANI

6 risposte a “RIFLESSIONI PERSONALI SULLA TAV…”

  1. Vado un pochino fuori tema.
    A proposito di valli, la stupenda “Valle dei Templi” ( io sono agrigentino, ne parlo con cognizione di causa) è stata rovinata a causa dell’abusivismo devastante degli anni 70-80 del secolo scorso. Ovvero, la capacità distruttiva degli uomini, in maniera molto spesso illegale e talvolta legale (con concessioni edilizie facili e insensate) ha devastato uno dei luoghi archeologici piu’ belli del Mondo. In prossimità della Valle si ergono palazzoni in cemento che sono un pugno allo stomaco per ogni individuo che ama la sua terra.

    Questo per dire che, a nome di costruzioni illegali e talvolta legali fatte passare per fondamentali per l’umanità intera (come la Tav) per poi scoprire che servivano solo ai soliti noti per lucrarci legalmente e illegalmente sopra, stiamo distruggendo il nostro territorio. Un Paese che non sa proteggere il suo territorio (come la Val di Susa, che dovrebbe essere invece un patrimonio per l’Italia e l’umanità e non un cantiere pieno di cemento) è un Paese destinato ad autodistruggersi.

    "Mi piace"

  2. X Gio’ = Intanto, la Valle dei Templi, con i suoi splendidi templi della Magna Grecia, non e’ nemmeno paragonabile come bellezza alla Val di Susa. Poi, nella valle siciliana sono state costruite abitazioni per far guadagnare i soliti noti. Qui invece si tratta di fare un’opera indispensabile per il Paese…..la differenza e’ notevole !!!

    "Mi piace"

  3. Gianluca ti metto nella tua bacheca il video con l’opinione di marco Travaglio , che spiega il xche’ la TAV e’ una boiata pazzesca; del xche’ ben 300 TECNICI universitari italiani e la corte dei conti francese si oppongono a questa inutile opera (che in italia non si finira’ MAI) e che arricchira’ solo le banche che la “sponsorizzano” e la mafia che vuole i soldi dei lavori del gigantesco cantiere. Dopo aver ascoltato queste motivazioni del NOTAV, fammi sapere un tuo ulteriore parere.
    Neri Salviati.

    "Mi piace"

  4. La discussione sulla TAV coinvolge tutti perché non riguarda solo la realizzazione di una grande ma singola infrastruttura, ma tocca aspetti generali della nostra organizzazione sociale e politica e del nostro progetto di futuro. Entrambe le parti contrapposte attribuiscono all’opera valenze molto più ampie rispetto alle sue caratteristiche ed alla sua utilità. Il governo insiste nel realizzarla per motivi che, esplicitamente, solo in minima parte sono legate alla necessità di un collegamento veloce tra Lione e Torino. I NoTAV si oppongono per ragioni che toccano, anche qui esplicitamente, la ricerca di un modello di progresso alternativo e a loro va dato atto di rappresentare e rendere evidenti nodi cruciali per la democrazia che non possono ridursi al concetto di NIMBY.

    "Mi piace"

  5. X Gio’ = Che vadano controllati sia i lievitamenti dei costi che le infiltrazioni malavitose e’ palese, come dovrebbe essere sempre fatto x tutte le grandi opere. Dire che ogni opera sia a vantaggio della mafia…beh, mi pare alquanto riduttivo.
    X Neri = Visto e ascoltato Travaglio che esprime la sua opinione….so’ che a te piace ( a me meno ) ma entrambi sappiamo che non ha la verita’ in tasca. Poi ti posto un link …
    x Fuga di gas = Modello di progresso….di che ? I valligiani non hanno dato una soluzione alternativa ma si oppongono alla realizzazione del progetto, tutto qui….Se non vi sembra una difesa del proprio territorio e nulla di piu’…..Scommettiamo che se vengono duplicati i prezzi x gli espropri la protesta cessa di colpo ? E quando l’ alta velocita’ e’ stata fatta nell’appennino tosco emiliano avete sentito tante proteste ??

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: