Pubblicato in: abusi di potere, diritti, FORZE DELL'ORDINE, INGIUSTIZIE, libertà, magistratura, società

Lettera di un papà


Caro Federico, mai e poi mai avrei pensato nella mia vita di chiedere, nel mio paese, l’introduzione del reato di tortura… http://www.firmiamo.it/introduzionereatoditortura 10000 cuori, poi chissà… Per ora aspetto solo una piccola giustizia (21 giugno 2012 – cassazione),  per poi scomparire in punta di piedi, come è nel mio e nel tuo carattere…, di quando il tuo fiore… in ogni giorno della tua …vita era per me una meraviglia continua, immagine di gioia ed energia inesauribile, come penso lo sia per ogni genitore di questa terra ogni fiore che risponde al nome di figlio. Un giorno, forse ritorneremo a camminare per dimenticare il male che ti hanno fatto, che ci hanno fatto, ma quella promessa… la devo mantenere… e ascolto questa canzone, mi sembra del 1993, con l’immagine di una foto di un bambino che insieme al suo papà camminava spensierato nei campi d’oro, per sempre. Lino Aldrovandi, papà di Federico
Pubblicato in: CRONACA

L’ AUTOGOL DI BERSANI.


    Quando nell’estate del 2011 Berlusconi annunciò le sue dimissioni, la gente in piazza fece persino dei trenini per festeggiare il lieto evento. Monti fu accolto come un liberatore e la stampa nè esaltava i suoi meriti : ecco l’uomo che avrebbe risanato i conti pubblici e che avrebbe restituito all’Italia la sua immagine all’estero, ridicolizzata dai comportamenti poco dignitosi del cavaliere, e che avrebbe portato equità fiscale e serenità al popolo. Nessun giornale o TV riportò però la notizia che questo genio dell’alta finanza di Mario Monti aveva già operato in passato come consulente finanziario di Cirino Pomicino quando era ministro delle finanze e che grazie alla sua consulenza il debito pubblico salì dal 97,6 al 110,3%. A quasi un anno di distanza dalle dimissioni del precedente esecutivo, il governo Monti insediatosi nel novembre del 2011 e sostenuto da PDL, PD, e Terzo Polo , annunciando una politica si di austerità ma sotto l’insegna dell’equità, ha più che dimezzato i suoi consensi nei sondaggi che all’inizio sfioravano l’ottanta per cento e che attualmente forse non arrivano neanche al 40%. Il perchè è evidente, col passare dei mesi la gente si è accorta che le sue manovre economiche, lungi dall’essere eque, colpiscono e tartassano esclusivamente il ceto medio e quello basso, che il deficit del bilancio è aumentato di altri cento miliardi di € e che la vera ragione della discesa in politica di Monti era quella di salvare le banche dalla bancarotta che si sono causate da sole con le loro speculazioni sballate e truffaldine, aiutate in questo anche dal precedente governo Berlusconi-Tremonti che aveva già portato avanti la stessa politica economica all’insegna dell’iniquità sociale, da cui molti speravano ci avrebbe salvati Monti il quale invece sta portando avanti una politica uguale o anche peggiore di quella del kaimano. L’imbarazzo del PD di Bersani è evidente, infatti, dopo aver criticato e condannato l’ operato di Berlusconi, adesso si trova a dover convincere i propri elettori della giustezza della politica di un Monti che ormai viene odiato dalla maggioranza dei cittadini di questa nazione e che lo sarà ancor di più quando a Giugno andrà in scadenza la prima rata IMU. Monti sta portando avanti lo stesso tipo di manovre che fece ai tempi di Pomicino e cioè di spostamenti di danaro pubblico dalle tasche dei cittadini alle banche e ai partiti politici, ma forse Bersani, nonostante sia in politica da circa quarant’anni, di questo non era stato informato e nemmeno Napolitano, benchè da almeno cinquant’anni in politica, doveva saperne proprio niente visto che ha nominato Monti oltre che presidente del consiglio anche senatore a vita. Farebbero bene a dimettersi tutti e due tanto ormai la loro credibilità di ” onesti democratici ” se n è andata a ” bunga bunga ” da un pezzo.

Image

Pubblicato in: CRONACA

Moglie sevizia il marito colpendolo ai genitali: morto.


 E’ morto l’uomo seviziato dalla moglie a Livorno, forse perche’ gelosa dei suoi tradimenti con un’altra donna. Gabrio Gentilini, 61 anni, e’ deceduto nel reparto di rianimazione dell’ospedale della citta’ a seguito di una perforazione rettale. In un raptus di gelosia la donna lo aveva colpito ai genitali, seviziandolo poi con un oggetto in marmo; solo 20 ore dopo si e’ poi decisa a chiamare un’ambulanza. Sequestrata l’abitazione della coppia, dove i carabinieri hanno svolto un sopralluogo.
(ANSA)

Pubblicato in: satira

Premio speciale assurdo 2012: 1- Silvio per la lotta alla mafia. 2- Rocco per la lotta alla pornografia. 3- Hannibal per la lotta all’antropofagia…


Premi speciali assurdi 2012:

CLASSIFICA

1- A Berlusconi per la lotta alla mafia.

2- A Rocco Siffredi per la lotta alla pornografia.

3- Ad Hannibal Lecter per la lotta all’antropofagia.

4- A Mario Monti per la lotta all’eccessiva pressione fiscale.

5- Al Papa per la lotta all’omofobia.

6- A Toto’ Riina per la lotta al clan dei corleonesi.

7- A tutti i parlamentari per la lotta contro la Casta.

8- Ai leghisti per la lotta alla Xenofobia

9- A Casapound e Forza Nuova per la lotta al fascismo.

10- A quelli di Rifondazione per la lotta al comunismo.

11- A Cicciolina per la lotta al sesso orale.

12- A quelli del PD per la lotta al PDL

13- A Gelli per la lotta alla massoneria

14- Alla Bonino per la lotta all’aborto

15- A Pannella per la lotta alle canne

16- Al Trota per la lotta all’ignoranza.

17- Al defunto (?)  Bin Laden per la lotta al terrorismo

18- Agli Stati Uniti, per la lotta al terrorismo

19- A Massimo Boldi per la lotta ai cinepanettoni.

20- A Maria De Filippi e Barbara D’Urso per la lotta alla tv spazzatura.

E potrei continuare all’infinito, assegna anche tu, commentando il post, un premio assurdo…