La quasi-dittatura


Il consociativismo politico tra quei partiti che dovrebbero  trovarsi divisi tra maggioranza e opposizione e che invece si trovano ad essere tutti uniti sotto l’egida del governo tecnico Monti, anche se non sta violando la Costituzione, da però vita  alla forma di governo che più si avvicina alla dittatura. Se escludiamo infatti l’opposizione  del piccolo IDV e quella farsesca della Lega Nord, a rappresentare in parlamento il dissenso alle decisioni prese dal governo Monti, che è assai diffuso tra i cittadini e che si aggira come minimo intorno al 43% dell’elettorato attivo, non c’è proprio nessuno. A questo aggiungiamo un capo dello stato che dovrebbe essere imparziale ma che invece  appoggia palesemente il governo . Vorrei pertanto dire ad Ignazio Marino, uno dei più convinti contestatori della politica di Monti all’ interno del PD, che è perfettamente inutile che lui su fb o sui giornali rilasci dichiarazioni antigovernative e dissenta apertamente dalle decisioni prese da Bersani, come quella di rifinanziare la missione in Afganistan o quella di acquistare i cacciabombardieri, se poi in parlamento si accomuna con il resto del suo partito. Vista l’impossibilità di far cambiare parere a Bersani e vista la sua difficile permanenza in un partito che ormai di sinistra non ha neanche più la denominazione, compenetrato come è di ex democristiani, ex craxiani e di qualunquisti e di opportunisti di ogni genere,  se davvero è in buona fede e vuol salvare il paese dalla rovina, come afferma, abbia il coraggio di passare dalle parole ai fatti. Rompa quindi definitivamente con Bersani, si costituisca in un gruppo a parte fuori dal PD e divenga così il punto di riferimento per quella marea di ex elettori PD che vorrebbero una vera politica di sinistra, che non vogliono votare per dei democristiani riciclati e che non vogliono il governo di una cricca di banchieri che sta macinando una politica di estrema destra gabbandola per risanamento economico e che ci sta portando velocemente e inesorabilmente verso la catastrofe. Perchè, caro Ignazio, il tempo delle chiacchiere è ormai finito e se hai davvero le palle è giunta l’ora che tu lo dimostri sul serio.

Image

Pubblicato da bruno0014

sono ateo e di sinistra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: