Chi sostiene l’onorevole


di Duccio Facchini Le fondazioni e le associazioni guidate da politici non sono tenute alla trasparenza sulla provenienza dei contributi che ricevono. Cerchiamo di fare luce, con una video inchiesta. Qui l’intervista a Duccio Facchini (da radio “Città del Capo”). Gianni Alemanno è presidente di una fondazione. Lo sapevate? Si chiama “Nuova Italia”, “aderente al Popolo dellaContinua a leggere “Chi sostiene l’onorevole”

L’ Italia è una repubblica senza lavoro, fondata su una confessione.


Cosa vuol dire vivere in uno stato confessionale ? Vuol dire vivere in Italia, dove una coppia che abbia dei problemi e che deve ricorrere alla fecondazione assistita è costretta, sempre che finanziariamente se lo possa permettere, ad andare all’estero perchè in questo paese la legge 40 pone dei vincoli ispirati dall’ ” etica vaticanaContinua a leggere “L’ Italia è una repubblica senza lavoro, fondata su una confessione.”

Mare Chiuso


Tra maggio 2009 e settembre 2010 oltre duemila migranti africani vennero intercettati nelle acque del Mediterraneo e respinti in Libia dalla marina e dalla polizia italiana;  in seguito agli accordi tra Gheddafi e Berlusconi, infatti, le barche dei migranti venivano sistematicamente ricondotte in territorio libico, dove non esisteva alcun diritto di protezione e la poliziaContinua a leggere “Mare Chiuso”

Sulle ali di un sogno


Maxime Fermine: Trilogia dei colori, 359 pag. ( La neve 107 pag.; Il violino nero 143 pag.; L’apicoltore 159 pag.) edizioni Bompiani Sulle ali di un sogno viaggia la “Trilogia dei colori”, tre racconti di un giovane scrittore francese, Maxime Fermine, editi da Bompiani. La raccolta comprende “La neve”, “Il violino nero” e “L’apicoltore”. FermineContinua a leggere “Sulle ali di un sogno”

Come un gelato al lampone


di Rita Pani All’inizio della stagione estiva, i venditori di cocco camminavano spediti sulla spiaggia e urlavano: “Cocco! Cocco fresco”, poi a metà della stagione gridavano ancora, con minore convinzione. Qualche tempo dopo, semplicemente lo dicevano: Cocco fresco”. L’altro giorno uno di questi uomini con il frigo sulle spalle e la camicia sudata fino ai pantaloni,Continua a leggere “Come un gelato al lampone”

Movimento No Tav: strategia e storia di una lotta popolare


diAlvin Vent, Davide Falcioni Ritroverai parole oltre la vita breve e notturna dei giochi, oltre l’infanzia accesa. Sarà dolce tacere. Sei la terra e la vigna. Un acceso silenzio brucerà la campagna come i falò la sera. Cesare Pavese Siamo stati una settimana a Chiomonte, nel campeggio No Tav messo in piedi da due mesi eContinua a leggere “Movimento No Tav: strategia e storia di una lotta popolare”

Lettera aperta ai segretari dei partiti della sinistra italiana


di Guglielmo Zanetta ABBIAMO BISOGNO AL PIÙ PRESTO DI UN UNICO  PARTITO DELLA SINISTRA. Abbiamo bisogno di un unico partito della sinistra, abbiamo bisogno di un programma credibile che tocchi la testa, i sentimenti, le condizioni materiali della gente del nostro paese, abbiamo bisogno di democrazia. Abbiamo bisogno di SINISTRA. Abbiamo bisogno di sinistra con “unContinua a leggere “Lettera aperta ai segretari dei partiti della sinistra italiana”

E SI MUORE….


di Franco Trapani E si muore anche se si è stati un campione tale da partecipare alle Olimpiadi. E se sei etiope e se sei donna, se sei stata una così sfortunata partecipante agli antichi giochi che non sei riuscita ad importi contro i tuoi antagonisti, come richiede il mercato delle nuove Olimpiadi liberiste, allora muoriContinua a leggere “E SI MUORE….”

CONFESSIONI DI UN FASCISTA DEL WEB


FONTE: ILSIMPLICISSIMUS2 (BLOG) Finalmente lo hanno detto ufficialmente: la sinistra è solo forma e niente sostanza. E’ un involucro costruito di parole, di ritualità, di stilemi dentro il quale si cerca invano qualcosa. Mi riferisco ovviamente non alla sinistra come orientamento e pensiero, ma a quella “consumer” rappresentata dagli apparati del Pd e dal partitoneContinua a leggere “CONFESSIONI DI UN FASCISTA DEL WEB”

Rimini, CL in vetrina: un’esibizione di decadenza morale


È infine calato il sipario sulla trentatreesima edizione del Meeting per l’Amicizia fra i Popoli, che ha avuto come tema La natura dell’uomo è rapporto con l’infinito. I titoli incomprensibili della kermesse di Comunione e liberazione (quello del 2013 sarà Emergenza uomo: un involontario riferimento a Formigoni?) sono il lascito più evidente della involuta prosa del fondatore don Giussani, definita «unoContinua a leggere “Rimini, CL in vetrina: un’esibizione di decadenza morale”

Sulcis: 30 minatori, 400 metri sotto terra


Se dovessimo trovare un luogo preciso da cui parte il malessere italiano, se dovessimo individuare la pentola che bolle e la polveriera di questa storia chiamata “Crisi”, il Sulcis in Sardegna sarebbe la regione protagonista. A leggere i giornali ci si confonde fra le tante vertenze: troppe aziende aPortovesme chiudono, troppi lottano per il lavoro, troppe storie di povertàContinua a leggere “Sulcis: 30 minatori, 400 metri sotto terra”

Il cattolicesimo puzzone di Camillo Langone


Lo sapevo che Camillo Langone a gioco lungo ci avrebbe dato grandi soddisfazioni. Le premesse c’erano tutte, il suo cattolicesimo puzzone una garanzia. Oggi Femminismo a Sud segnala questa sua perla. Incommentabile per quanto razzista, criminale e complice di criminali. Non a caso lo avevo elencato tra i cattivi maestri dei nostri Breivik. Cattivi maestri pagati da Silvio Berlusconi,Continua a leggere “Il cattolicesimo puzzone di Camillo Langone”

L’UOMO DEL COLLE HA DETTO “NI”…


IL COSTO DEL QUIRINALE (PILLOLE DI “SPENDING REVIEW”…)     “Per evitare che la crisi degeneri siamo tutti chiamati a fare dei sacrifici…” (Giorgio Napolitano, 19 luglio 2012). Parole sagge e responsabili, signor Presidente… Ma quando sarà Lei per primo ad esser “d’esempio” per tutti noi Italiani???   Comunemente, quando si parla di “Casta”, balzanoContinua a leggere “L’UOMO DEL COLLE HA DETTO “NI”…”

BERSANI E I FASCISTI DEL WEB


Polemiche per le parole del Segretario Pierluigi Bersani, che alla Festa Nazionale del PD a Reggio Emilia ha bollato come fascisti del web chi usa usa parole e insulti per descrivere l’ avversario e la sua politica. Che Bersani e il PD vengano attaccati ogni giorno non e’ certo una notizia, in quanto ormai attaccare il PDContinua a leggere “BERSANI E I FASCISTI DEL WEB”

Sel, che si dice da quelle parti ?


Come molti avranno notato , negli ultimi articoli pubblicati , ho parlato molto sulle dispute e indiscrezioni  che riguardano i due maggiori candidati alla poltrona di Presidente della Regione Siciliana (Crocetta e Musumeci). Come non appassionarsi d’altronde ? Siamo l’ombelico del mondo politico dove le regole non esistono, ma esistono solo i favori . GliContinua a leggere “Sel, che si dice da quelle parti ?”

Cannata illuminaci !


L’estate sta finendo cantava Righiera  nel 1985 , ma la campagna elettorale , con le relative tensioni e l’immancabili deliri , è appena iniziata. A livello regionale sembra ormai scontato l’appoggio del PD a Rosario Crocetta il quale si è alleato con l’UDC di D’Alia. I giovani democratici per giustificare la sete di potere cheContinua a leggere “Cannata illuminaci !”

Angelica Varga, Colpevole Perché Rom


di Bruno Carchedi Maggio 2008, Ponticelli, quartiere di Napoli. Angelica Varga, una ragazzina rumena di neanche 16 anni, di etnia rom, arrivata da poco in Italia, viene accusata di tentato rapimento di una bambina italiana. Presa e condannata successivamente a tre anni e otto mesi di carcere. Non ci sono prove né testimoni, solo la testimonianzaContinua a leggere “Angelica Varga, Colpevole Perché Rom”

Grillo, la democrazia plebiscitaria e i brutti pensieri


Di Francesco Finucci (http://cronachediconfine.wordpress.com/) A volte credo che il problema sia nostro. Il problema di ricercare ossessivamente un senso, un significato a quello che accade in questo bizzarro paese. Qualche volta, però, i cambiamenti, le svolte, le incoerenze sono talmente evidenti che diventa difficile non notarle, e alla fine anche il severo sforzo di tenereContinua a leggere “Grillo, la democrazia plebiscitaria e i brutti pensieri”

Il nipote più famoso d’Italia.


Non molto tempo fa il simpatico Enrico Letta del PD, nipote dell’altrettanto simpatico Gianni Letta del PDL, ha detto che secondo lui sarebbe preferibile che a vincere le prossime elezioni fosse Silvio Berlusconi piuttosto che il Movimento a 5 Stelle di Beppe Grillo. Scherzava? Ma proprio per niente ! Infatti il M. a 5 StelleContinua a leggere “Il nipote più famoso d’Italia.”

Il ” meeting ” di Mario Monti.


Comunione e Liberazione è un’associazione cattolica finanziata direttamente dal Vaticano il cui presidente attuale è Roberto Formigoni indagato per ” corruzione aggravata ” dalla magistratura e che ha visto tra i suoi affiliati anche il defunto Don Verzè il quale in vita fu a sua volta indagato dalla magistratura. Pertanto lascio agli eventuali lettori diContinua a leggere “Il ” meeting ” di Mario Monti.”

Vallanzasca condannato a 295 anni di carcere: oggi in semilibertà e con tante offerte di lavoro.


Quando ho letto che Vallanzasca (condannato a quattro ergastoli: 295 anni di reclusione) godeva del regime di semilibertà, mi sono stupito e indignato, non piu’ di tanto, perché è notorio che nel nostro Paese non esiste la certezza della pena. Mi ha stupito ancora di piu’ sapere che Vallanzasca abbia già trovato lavoro in due aziende: prima in una ditta informatica nel milanese e attualmente lavora come magazziniere nel bergamasco. Proprio nel bergamasco: dove Vallanzasca uccise due agenti della Polizia. E’ bene chiarire che, per legge, sono tutti benefici previsti: la semilibertà e la possibilità di lavorare fuori dal carcere.Continua a leggere “Vallanzasca condannato a 295 anni di carcere: oggi in semilibertà e con tante offerte di lavoro.”

Il cavaliere del disastro economico


Forse Silvio Berlusconi non sarà l’unico responsabile di tutti i mali dell’Italia perchè mafia, camorra, n’drangheta, massoneria, politica corrotta, evasione fiscale, ingerenza indebita del Vaticano nella politica e nell’ economia nazionale ecc.. preesistevano già da tempo immemorabile alla sua entrata in politica.Tuttavia la sua ascesa sia come imprenditore che come politico è stata decisa, comeContinua a leggere “Il cavaliere del disastro economico”

Mariano Ferro e il toto candidati.


Il sacerdote del clientelismo , meglio noto come Raffaele Lombardo, si è dimesso. La Sicilia andrà a elezioni ad ottobre. Il toto-candidati è già iniziato. Stavolta più intrigante di prima, visto che il principale nodo da sciogliere per i partiti è uno: con quali alleanze e soprattutto con quale faccia presentarsi alle urne il 28 eContinua a leggere “Mariano Ferro e il toto candidati.”

Lo scudo crocettato


Si dice che Fabrizio Dè Andrè sia più attuale che mai. Tempo fa era comparso ad Avola uno striscione che recitava una delle sue strofe più famose: “ Anche se vi credete assolti siete lo stesso coinvolti”. Lo striscione si riferiva ai fatti del G8 di Genova del 2001. Penso che potremmo senza ombra diContinua a leggere “Lo scudo crocettato”

Ilva di Taranto: il fallimento politico e industriale dell’Italia


La questione dello stabilimento dell’Ilva di Taranto in un paese democratico, civile e avanzato apparterebbe sicuramente al passato, a una storia di archeologia industriale, a un tempo in cui la vita e la salute degli operai non contava nulla rispetto al profitto della fabbrica. Invece la bomba ecologicache da decenni sta soffocando Taranto, causando innumerevoli casiContinua a leggere “Ilva di Taranto: il fallimento politico e industriale dell’Italia”

Perchè non mi piace il PD.


Perchè non mi piace il PD?, Non soltanto per la gracile opposizione fatta al regime berlusconiano, basti pensare alla regalia di D’Alema a Berlusconi delle frequenze TV e alla ” mancata ” legge sul conflitto d’interessi a cui aggiungiamo l’assenteismo in parlamento  dei pdini d’alemiani che consentì allo scudo fiscale del 2008 di passare eContinua a leggere “Perchè non mi piace il PD.”

DOVE C’E’ “CASTA” C’E’ ITALIA…


(PILLOLE DI SPENDING REVIEW)   N° 1 – IL COSTO DELLA REPUBBLICA     Quanto costano i “Palazzi” del Potere? Quanto costa agli Italiani mantenere un tanto pletorico quanto ipertrofico apparato politico-istituzionale?   Che la (Casta) politica italiana sia la più costosa d’Europa (probabilmente tra le più dispendiose al mondo!) è un fatto notorio…  Continua a leggere “DOVE C’E’ “CASTA” C’E’ ITALIA…”

ALLEANZA CON L’ UDC ? PD = PDL – L ? MA NON DICIAMO C……


Ricordate quando a novembre dello scorso anno Berlusconi ando’ sotto alla Camera e, con lo spread verso i 600 punti , Napolitano fece il nome di M. Monti come capo del Governo ? I due partiti di maggioranza, assieme all’ UDC , sostennero questa candidatura. Una sconfitta per la politica ? Sicuramente !! Un GovernoContinua a leggere “ALLEANZA CON L’ UDC ? PD = PDL – L ? MA NON DICIAMO C……”

Lettera a Paolo Borsellino


L’intervento di Roberto Scarpinato, procuratore generale della Corte di Appello di Caltanissetta, letto alla commemorazione per i 20 anni dell’assassinio di Paolo Borsellino, con il quale ha lavorato fianco a fianco nel pool antimafia. Caro Paolo, oggi siamo qui a commemorarti in forma privata perché più trascorrono gli anni e più diventa imbarazzante il 23Continua a leggere “Lettera a Paolo Borsellino”

Ricordi di una Strage


Il Comune e l’Associazione parenti delle vittime lanciano un sito con l’obiettivo di raccontare le storie di chi ha vissuto quel tragico 2 agosto 1980. Dalla lapide al blog collettivo, dalle manifestazioni di piazza agli hashtag online, la commemorazione di eventi del passato passa sempre più dalla rete. Lo scorso anno la rete civica Iperbole del Comune diContinua a leggere “Ricordi di una Strage”

Confessioni di un “oppressore”


by nrampazzo Scrivo questo articolo dopo più di un anno che con Femminile Plurale avevo deciso di affrontare la questione femminile, per l’appunto, da un punto di vista maschile. Lo preciso perché questo tempo è dovuto necessariamente passare per permettermi di mettere a fuoco la questione senza cadere nella banalità della tolleranza o delle quote rosa. Sono un maschioContinua a leggere “Confessioni di un “oppressore””