Pubblicato in: abusi di potere, CRONACA, diritti, donna, DOSSIER, FORZE DELL'ORDINE, INGIUSTIZIE, magistratura, MALAFFARE, MARCELLO LONZI, sociale, società, violenza

Povero ispettore di polizia, io non sono nessuno


Provo tristezza per quella donna. Una donna aggrappata al suo distintivo. Un ciondolo che sfoggia con orgoglio. Super poteri conferiti da un pezzo di latta. É tutta lì la sua vita, è tutto lì il suo essere donna, persona, essere umano. Se non hai quel distintivo, non sei nessuno. Io non sono nessuno, perché non trascino via con la forza un bambino dalla scuola. Io non sono nessuno, perché non pesto a sangue operai, disoccupati e studenti. Io non sono nessuno perché non eseguo gli ordini ciecamente, giusti o sbagliati che siano. Io non sono nessuno perché non guardo gli altri dall’alto al basso. Io non sono nessuno però… sono capace di pensare e sopratutto, sono capace di disubbidire. A ben pensarci, è molto più dignitoso e bello non essere nessuno.

Vincenzo “Nessuno” Borriello Scrittore

fonte :http://viborriello.wordpress.com/2012/10/12/povero-ispettore-di-polizia-io-non-sono-nessuno/

Autore:

napoletano verace :)

11 pensieri riguardo “Povero ispettore di polizia, io non sono nessuno

  1. E’ facile cercare di cavalcare l’onda con situazioni del genere in uno scenario di malcontento popolare, verso le istituzioni e verso le forze dell’ordine!! ma ti rammendo che la cronaca va fatta ma va fatta in maniera seria! va ricordato a tutti che:
    E’ assolutamente Illegale intralciare una operazione di polizia, qualunque essa sia, inoltre non indentificandosi, ! tutti saremmo potuti andare lì in quel momento a gridare sono la zia sono il cugino sono il nonno, ma la legge ha il suo corso ed è giusto che sia così! Ti ricordo anche che la polizia ed in quel momento quella donna, ha semplicemente fatto quello che gli era stato imposto e ti ricordo anche che non può rifiutardi di farlo! Oltre che ricamare su delle frasi dette in circostanze si assoluto imbarazzo, perchè è evidente che la DOnna in questione è imbarazzata, è veramente scorretto!! Fai un aritcolo in cui ti domandi come mai una donna che ha perso La POTESTà GENITORIALE che è qualcosa che la legge prima di levare ad un genitore attiva diverse procedure e per arrivare a levarla alla Mamma un motivo ci deve ESSERE!! La signora senza nessun diritto, se non quello biologico di aver partorito il bambino, deteneva il bambino da 3 anni e non due giorni ma ben TRE anni, come mai una madre non cerca di addolcire il bambino, ma invece lo scorta e lo rende ancora più refrattario a ciò che per LEGGE va FATTO!! Caro mio Giornalista l’italia va male per questo, perchè la legge non sempre è applicata e quando viene applicata c’è gente come te che si attacca alla stupidata più assoluta! ci sono cose molto più importanti come la salute del bambino, al trauma subito, o magari al vuoto giuridico che c’è in questo campo… cose di cui non parli in questo articolo!

    "Mi piace"

    1. L’articolo e’ di Vincenzo Borriello,uno scrittore ed e’ una riflessione personale sulla frase “io sono un ispettore di polizia e lei non e’ nessuno”. Una riflessione legittima. Che non e’ affatto stupida. Per quanto riguarda la salute del bambino si vede quanto ci tenevano alla salute del bambino,soprattutto quando l’hanno trascinato come un sacco di patate e buttato in macchina quasi soffocandolo…a proposito ti sono sfuggite le scuse del ministero dell’interno e del capo della polizia? se era tutto legittimo perche scusarsi?. Forse ti e’ anche sfuggito che della sentenza si parla in un altro articolo del nostro blog. Scopriresti che la sentenza si basa su una sindrome detta PAS che non e’ riconosciuta valida nel resto del mondo e che viene addirittura contestata dall’associazione mondiale dei psicologi. Viene usata solo nelle cause di affidamento. Sei una persona intelligente e penso che capirai cosa vuol dire.

      "Mi piace"

      1. Caro Giulio, non serve ricorrere alla sindrome di PAS, basta solo farsi poche domande tipo:
        E’ normale che una madre voglia privare il figlio della presenza di un padre biologico che non si è disinteressato del figlio nè l’ha abbandonato?
        E’ normale che un nonno ne voglia fare le veci?
        E, soprattutto, è normale che un bambino di 10 anni non voglia rapportarsi col padre?
        E’ una violenza fatta a quel padre, morto agli occhi del figlio e a quel figlio che ha il diritto di godere di entrambi i genitori.

        "Mi piace"

      2. E’ infame la spettacolarizzazione programmata e messa in atto dalla famiglia materna che non ha esitato a manipolare tutti, servizi sociali, polizia, media e lo stesso bambino col solo obiettivo di reclamarne il possesso.

        "Mi piace"

    2. Giovanni, potrei anche essere d’accordo con te, ma riesci a spiegarmi cosa significa la tua frase “…l’italia va male per questo, perché la legge non sempre è applicata e quando viene applicata c’è gente come te che si attacca alla stupidata più assoluta!”… Mi sembra che nessuno apre bocca quando ministri con condanne alle spalle restano seduti alle loro poltrone come se niente fosse e tutto tace. Lo stesso vale x coloro che ubriachi e drogati investono e uccidono innocenti e poi restano ai domiciliari mentre alla famiglia non resta che piangere. Non entro nel merito di questo caso specifico xke non conosco la madre, non conosco il padre e non faccio l’avvocato d’ufficio a nessuno, ma credo di aver sentito bene la frase infelice della poliziotta e mi sembra che sia ciò a metterla nel torto! Facciamo attenzione a riempirci la bocca con la parola giustizia dal momento ch’e’ da un bel pò che essa ha fatto le valigia e abbandonato l’Italia 😦

      "Mi piace"

  2. comodo nascondersi dietro la frase del tipo…eseguo gli’ordini…anche i tedeschi si nascondevano dietro questa bella frase di merda….hanno fatto morire sei milioni di ebrei, perchè dovevano eseguire l’ordine…ma vaaa fanculo e il distintivo mettetelo nel culo e almeno vi serve per grattarvi il culo come sempre…vergogna prendersela con i bimbi…siete soltanto dei porci e bastardi e soldi che ci rubate per i vostri stipendi ve li dovete spendere per cure di chemio..vi possa venire un cancro nel buco del culo, bastardi!!!!

    "Mi piace"

  3. augurare la chemio a qualcuno, è avere un comportamento simile a tutti i nazisti… guardati allo specchio non sei tanto diverso da loro Carissimo ANTO! qui si parla di strumentalizzazione delle informazioni che fanno leva sul sentimento innato di protezione di tutti nei confronti di bambino!! e di un padre che non riesce a vedere un figlio da 3 anni… e di un commissario che risponde in maniera più o meno giusta! tu parli di augurare a qualcuno la Chemio, anche per rispetto di coloro che la fanno dovresti tacere!

    "Mi piace"

  4. via su poliziotti avete fatto una figura alla schettino , non ci girate tanto attorno. Manganelli ha chiesto scusa perche’ avete contravvenuto una piccola legge sull’infanzia la Convenzione di Strasburgo del 1996, ratificata in Italia con L. 77/2003 , dove si dice che si deve ascoltare il minore , l’ispettore di polizia la nana mi astengo
    ps. comunicato stampa su save the children alla pagina comunicati stampa e bambino di padova

    "Mi piace"

  5. potevate chiamare il giudice ed avvisarlo che si stava praticamente consumato un rapimento , il problema e’ che il padre e’ un avvocato ed io vorrei saperne il nome e cognome in modo da rovinarlo come avvocato .

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...