Pubblicato in: politica

Bersani chieda la desistenza a Monti, noi conosciamo solo la RESISTENZA !


Stando all’ultimo sondaggio SWG, troviamo in netta perdita di consensi sia il PD che SEL che si attestano al 32, 6 %, con una perdita di ben 7 punti percentuali rispetto a due mesi fa. Diciamo che la confusione mentale di Bersani e Vendola (Monti si, Monti no, patrimoniale si, patrimoniale no) sta dando i suoi frutti.

Al secondo posto troviamo la coalizione di centrodestra che si attesta al 27, 2 % con PDL in crescita (segno che la propaganda berlusconiana funziona ancora ma non certo come un tempo) e Lega in decrescita. L’effetto propaganda durerà poco e non credo il centrodestra possa andare oltre queste percentuali.

Al terzo posto, M5S e Rivoluzione Civile al 22, 2 %, questo è il dato piu’ significativo perché entrambi i movimenti sono in forte crescita. Non faranno alleanze pre-elettorali ma chi puo’ negare che i futuri parlamentari di questi due schieramenti abbiano programmi e idee piu’ similari rispetto ai programmi e alle idee dei futuri parlamentari degli schieramenti delle altre coalizioni ? Io credo che in Parlamento si troveranno d’accordo.

In ultima posizione Monti e il suo eterogeneo gruppo di sostenitori: 13, 7 %.  Che dire di Monti, corteggiato da tutti, sostenuto e finanziato dalle famiglie piu’ potenti d’Italia e sorretto dai poteri forti europei e mondiali vale poco o nulla rispetto alle aspettative: l’ombrello nel deretano, qualche volta, torna indietro.

Visti i numeri e le agende simili, mi sorge una domanda: perché Bersani non chiede il voto utile a Monti anziché chiedere la desistenza ad un partito il cui programma politico non c’azzecca niente (come direbbe Di Pietro) con il programma del PD ? Rivoluzione Civile chiede l’abrogazione della riforma Fornero sulle pensioni, il PD, dopo averla votata, la sostiene chiedendo solo una correzione sugli esodati. RC è contro il fiscal compact, il PD è a favore. RC è no Tav, PD si Tav. RC è per il ripristino dell’art. 18 , il PD non sa piu’ nemmeno cosa sia. Per il resto, siccome l’elenco delle differenze è lunghetto, vi invito a leggere i programmi di questi due partiti per scoprire le inconciliabili differenze, in nome delle quali ogni qualsiasi forma di desistenza sarebbe un gravissimo affronto nei confronti di un Popolo che crede sempre nei valori della Sinistra, quella per davvero e non surrogati

 Gio’ Chianta

MONTI