RIVOLUZIONE


Non ho votato il Movimento 5 Stelle perchè facesse coalizioni col PD e con SEL ( che altrimenti avrei votato direttamente per il PD e per SEL ) e neanche perchè facesse nascere un governo tecnico o presunto tale composto da amici di Giorgio Napolitano, che  si spacciano per apolitici e imparziali, ma che in realtà non vogliono rompere col vecchio concetto di politica. Ho votato il Movimento di Grillo perchè apportasse un vero cambiamento al paese e questo si potrà realizzare solamente mandando a casa tutti i politici che hanno governato finora e che, soprattutto in questi ultimi vent’anni, hanno fatto soltanto disastri e creato quell’immobilismo politico e istituzionale, che è stato la vera causa  della tragica situazione in cui ci troviamo oggi. La stampa italiana è al 60° posto nel Mondo per quanto riguarda l’imparzialità e la genuinità delle sue informazioni e lo stesso dicasi per le TV, che sono in mano ai partiti politici, ed è attualmente tutta coalizzata contro il Movimento 5 Stelle e contro i suoi due cofondatori Beppe Grillo e Roberto Casaleggio, i quali tra non molto verranno accusati anche di essere gli avamposto di un’invasione extraterrestre. Evidentemente pochi giornalisti hanno capito, o forse fingono di non aver capito, cosa sia in realtà il Movimento e lo scopo per il quale è stato fondato, che è quello di portare il cittadino dentro le istituzioni, di ricreare il senso della comunità, a prescindere dalle ideologie partitiche, perchè nessuno venga più abbandonato a se stesso e lasciato solo a lottare per la propria sopravvivenza, come invece avviene attualmente, rimettere in discussione gli iniqui trattati UE che ci stanno affossando e strappare l’economia nazionale dalle lobby finanziarie nazionali ed estere, riprendendoci anche la nostra sovranità monetaria e insieme la nostra dignità di popolo. Pertanto per coloro che ancora non hanno chiaramente inteso la politica che intende attuare il Movimento 5 Stelle, per illuminarli un po’, dirò soltanto una parola : RIVOLUZIONE.  

Image

10 risposte a “RIVOLUZIONE”

  1. C’era la grande opportunità di far fuori il nano bavoso senza problemi e definitivamente.
    Voi la state rifiutando, non si sa se perchè troppo stupidi o perchè i vostri burattinai hanno un disegno a medio lungo termine indicibile. D’accordo che anche il PD ha bisogno di una sonora lezione per quello che ha fatto e sopratutto NON ha fatto in questi 20 anni anni, ma la storia e il buonsenso insegnano che i nemici vanno sconfitti uno per volta (vedere Orazi e Curiazi). Voi state oggettivamente favorendo la rinascita di Berlusconi !!!! Altrochè rivoluzione !!!! Alle ultime elezioni uno dei miei due voti l’ho dato al M5S. Mai più !!!!

    "Mi piace"

  2. Grillo, unitamente al M5S ha portato avanti una campagna elettorale dichiarando il suo fine che era quello di liberarsi dei partiti giudicati ormai dannosi e colpevoli di aver portato il paese nelle attuali disastrate condizioni. E’ chiaro che la pseudo sinistra ,vedendosi portar via l’osso della vittoria( che io reputo per sua sola colpa), cerchi la scialuppa di salvataggio dell’M5S e dietro ad un diniego di questi si incattivisca. Il dar le colpe a Grillo e al M5S è un non senso. Certo che il momento è duro considerando chi alberga dall’altra parte ma il movimento non poteva schierarsi con una delle due parti senza entrare in piena contraddizione con i propri principi.

    "Mi piace"

    • Sarebbe come se, essendo su una barca che affonda, uno dicesse agli altri : “é colpa vostra perche non avete calatafato bene la barca”, e beatamente, dopo questa luminosa accusa, andassev ad inabissarsi assieme agli altri. Non c’è piu tempo!!! di chiunque siano le responsabilità la prima cosa è salvare la barca!!!!! Ma avete portato tutti i cervelli all’ammasso ?????

      "Mi piace"

  3. Se non facciamo in fretta per formare il governo torniamo ai tempi del far west la legge del più forte, ognuno si forma un gruppo,dal dopo guerra in poi i partiti avevano delle sighle,oggi mettono i nomi cerchiamo di evitare tutto questo chè qualcuno sta mettendo l’ipoteca su tutti i beni nel territorio nazionale, non possiamo penzare di investire senza produrre,i soldi dei cittadini ce li anno le banche però non li possiamo prendere tutti in una volta perchè e stata fatta una legge che si può prellevare fino a 1.000,00€,questa e una delle colpe della crisi, un’altra colpa e dei mercati , le merci vengono distribuiti in tuttà la nazione senza responzabilità e garanzia “dalle automobili, alle lavatrice, ai frigoriferi, telefonini,tutti gli operatori dei centri assistenza siamo costretti per poter lavorare con l’aquisto dei ricambi per il prodotto in garanzia,non solo questo anno fatto un sistema a monoblocco chè se finisce la garanzia non si può riparare questo sistema si chiama usa e getti noi professionisti che’ operiamo in questo settore ci troviamo disocupati con la nostra impresa,come possiamo assumere se noi siamo disocupati! per poter risolvere tutto questo la vecchia politica deve fare le valigie non fate prepotenza e ostruzionismo sevoleta il bene del popolo ITALIANO e della nazione noi del M5S siamo nelle capacità di governare con l’arroganza non si va da nessuna parte, noi siamo pronti.L’unica fiducia per il bene del paese eil M5S.

    "Mi piace"

  4. invece il blog di Grillo è una fonte liberissima ed imparziale di informazione….

    hai mai pensato che anche un “profeta” della rete come Julian Assange si rivolge ai giornali tradizionali per pubblicare molti dei suoi leaks? hai mai pensato perchè? perchè i giornali verificano le informazioni. mentre nella rete trovi qualsiasi cosa. e, soprattutto, trovi sempre quello che conferma la tua idea.

    vogliamo mandarli a casa tutti? e per dopo da chi farci governare? dai geni eletti con M5S e le loro brillanti idee sui chip sotto pelle o sui vaccini…
    in un movimento nel quale il dissenso è totalmente represso? in cui il pluralismo di idee è messo a tacere?
    grande qualità, non c’è che dire.
    geniale poi la logica “totalitaria” che non accetta minimi compromessi, come istituzionalizzare le primare.

    mi permetto di copiare qui il mio link:
    https://redpoz.wordpress.com/2013/03/29/cercando-di-distruggere/
    perchè Grillo e gli elettori di Grillo devono ancora rispondere a che soluzioni porteranno dopo aver “distrutto” tutto…. ci penserà “gaia”??

    "Mi piace"

  5. Condivido la tua analisi che, per giunta, è di una chiarezza sconcertante. Proprio in questi giorni ho collaborato alla raccolta delle firme necessarie a presentare la lista del M5S alle elezioni regionali e, nel chiedere ai cittadini la firma, spesso mi sono imbattuto in gente che, oltre a rifiutarti la firma, ti apostrofava definendo il Movimento un gruppo di pazzi alla stregua delle sette. Molti dicevano di averci votato con l’auspicio di un cambiamento e che alla luce di quanto succede a Roma le loro aspirazioni, assieme al voto, sono state un errore. Inutile far ragionare simili persone ma un’idea, ascoltandole, me la sono fatta: questi sedicenti elettori del movimento non hanno capito il suo spirito e soprattutto non hanno né letto il programma e tantomeno ascoltato le esternazioni che venivano da Grillo e dal Movimento. Erano troppo impegnati a ritenere che la politica della quantità di voti e delle alleanze con altre forze avrebbe fatto un cambiamento dimenticando che, se prosegui sulla vecchia strada che ti ha portato nel baratro, difficilmente riesci ad evitarlo. In oltre a far da grancassa ci hanno pensato i tradizionali mezzi di informazione i quali, con lo stesso metodo, riempivano le pagine dei giornali e gli schermi delle TV di versioni completamente manipolate di cosa è, dove vuole andare e dove arrivare il M5S. Di tutto e di più è stato detto all’indirizzo di BG e GC; la “macchina del Fango” ha lavorato e lavora a pieno regime e difficile sarà neutralizzarla. Credo che la politica da seguire sia quella che ci siamo proposti lasciando perdere quelli che ci hanno votato solo per protesta e con la speranza che facessimo un alleanza con il Bersani di turno responsabile anche lui della situazione in cui ci troviamo. Il post di BG che ha ribadito con estrema chiarezza la cultura del M5S ha detto una grande verità che può sintetizzarsi in questo: chi crede che l’Italia possa cambiare con i metodi della vecchia politica partitocratica ha sbagliato a votare e deve farsi carico di tale errore; non può imputare ad altri la sua cecità politica e soprattutto la mancanza di volontà a credere ad un’alternativa alle politiche che i partiti, tutti, ci hanno propinato.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: