Bersani e Alfano inciuciano affettuosamente…


In meno di due mesi Bersani è riuscito a dire e fare tutto e il contrario di tutto. Per convincere i Cinque Stelle a votargli la fiducia era andato contro la propria natura e quella del proprio partito, pronunciando parole che in casa PD suonano molto stonate, rischiano di provocare conati di vomito, tachicardie e perfino infarti: conflitto di interesse, ineleggibilità, no al governassimo, cambiamento.

Ecco, in meno di due mesi lo scenario politico è completamente cambiato e adesso i bersaniani godono decisamente di miglior salute: è rimasto solo qualche conato di vomito. Questo perché Bersani era talmente convinto di quelle parole che morto un papa e andato direttamente dal papi per cercare l’inciucio per il Quirinale con il palese scopo di ricevere in cambio la fiducia dal PDL. Le conseguenze di questa virata sono chiare: niente conflitto di interesse, niente ineleggibilità, si al governassimo (perché, di fatto, B diventerebbe l’ago della bilancia del governo Bersani) e niente cambiamento, tutto come negli ultimi due decenni: “Se vogliamo che tutto rimanga com’è, bisogna che tutto cambi.”

Infine, una domanda e una risposta sulla prima votazione per il nuovo Capo dello Stato. Perché candidare uno come Marini ? Risponde Berlusconi: “Bene Marini, lo voteremo.

Oggi l’inciucio è andato male ma domani è un altro giorno.

Gio’ Chianta

PD leader Bersani embraces PDL secretary Alfano during the presidential election in the lower house of the parliament in Rome

3 risposte a “Bersani e Alfano inciuciano affettuosamente…”

  1. certo che se basta una mano sulla spalla per gridare all’inciucio siamo presi maluccio…
    comunque, ammesso e non concesso “l’inciucio” ci sia stato, i parlamentari PD si sono dimostrati abbastanza intelligenti da non avvallarlo.
    direi che già questo è un bel segnale

    "Mi piace"

    • io non giustiufico tutto, infatti se passerai da me leggerai a chiare lettere che sono pronto a bruciare io stesso la tessera in caso di accordo col PDL.
      ma non possiamo nemmeno negare che nel PD c’è una parte “sana”, sia fra i semplici militanti, sia fra i parlamentari, che hanno detto con franchezza no a questa soluzione.
      è questa la parte del PD che dobbiamo sostenere ed incoraggiare.
      sparare sulla croce rossa è facile, io voglio cercare di costruire!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: