Pubblicato in: CRONACA

CAPPELLANI MILITARI


I cappellani militari, che nell’esercito italiano sono retribuiti molto più di un professore di liceo ed anche di uno universitario, sono la prova inconfutabile di quanto sia fasulla, ipocrita e priva di contenuti morali la religione cristiana, che non si distingue per niente dalle altre religioni, quanto a violenza e ipocrisia. Infatti se prendiamo in esame una delle tante guerre, per esempio la Prima Guerra Mondiale, troviamo che i cappellani dell’esercito italiano pregavano il ” Signore ” perchè facesse in modo che i soldati italiani potessero uccidere, e però rimanere indenni, quelli dell’esercito austro-ungarico e della Germania, così come i cappellani militari di questi altri due eserciti chiedevano di poter ottenere la stessa cosa e allo stesso ” signore ” nei confronti dei soldati italiani, perchè sia in Austria che in Ungheria la religione prevalente era la cristiana cattolica, come anche in Italia, e pure in Germania una parte consistente della popolazione era lo stesso cristiana cattolica, e l’altra parte luterana, quindi era pur sempre cristiana e dunque si riconosceva anch’essa nello stesso ” signore ” degli italiani. Ma il buon Gesù, quello stesso nel quale credevano, appunto, questi tre popoli che si massacravano tra di loro, non era quello che diceva no alla violenza, no alla guerra e aggiungeva che il buon cristiano era colui che quando riceveva uno schiaffo doveva sempre porgere l’altra guancia ? I cappellani militari sono nominati e riconosciuti ufficialmente sia dal Vaticano che dalle chiese cristiane protestanti, nonchè da quella cristiana ortodossa, e non sono stati quindi inviati nel nostro esercito dagli integralisti islamici, ne vengono stipendiati da loro!

Image