Pubblicato in: CRONACA

Università: studenti, servono risposte su caro affitti


“I costi degli affitti per gli studenti universitari sono ancora esageratamente alti, considerata la situazione di impoverimento delle famiglie italiane. Manca totalmente un ragionamento sulle politiche abitative studentesche per le città universitarie”. A dirlo è Alberto Campailla, portavoce nazionale di Link – Coordinamento Universitario.

“L’Italia – prosegue la nota – vede una forte mancanza nell’erogazione di un reddito per gli studenti, sia esso diretto o indiretto, che vada a coprire le spese abitative: per l’attuale momento storico, questo mina ancor di più la possibilità di accesso e di scelta del proprio percorso universitario, dovendo adeguarsi alle condizioni economiche della propria famiglia d’origine. Pure nel caso degli studenti borsisti fuori sede registriamo un enorme fabbisogno di posti alloggio, che non viene soddisfatto appieno dagli enti per il diritto allo studio”.

“Diventa sempre più necessario – osserva Link – che le amministrazioni locali e gli enti per il diritto allo studio costruiscano una proposta che risponda ai bisogni abitativi, riconvertendo, ad esempio, gli immobili abbandonati delle nostre città in studentati, requisizione dello sfitto per calmierare i canoni d’affitto, ma sopratutto l’abolizione del canone libero in favore dei contratti a canone concordato. Non è più possibile sottovalutare ancora questa esigenza che in molti casi diventa determinante per la qualità e in alcuni casi addirittura per il proseguimento del proprio percorso di studi”.

28/08/2014 16:04

http://www.rassegna.it/articoli/2014/08/28/114078/universita-studenti-servono-risposte-su-caro-affitti