Lettera a Giulia Latorre, figlia di un marò


Cara Giulia, ho letto le frasi che hai scritto sul tuo profilo FB, quando hai appreso la notizia che tuo padre Massimiliano era stato colpito da ischemia nella lontana India. Giudico le tue frasi dettate, almeno spero, dalla frustrazione di chi e’ preoccupato per la salute di un proprio genitore e non puo’ stargli accanto.Continua a leggere “Lettera a Giulia Latorre, figlia di un marò”

La morte di Davide Bifolco e il vittimismo del potere


Davide, ammazzato da un carabiniere prima di compiere 17 anni. Il testo più utile e chiaro sull’uccisione di Davide Bifolco da parte di un uomo armato in divisa l’ho letto. Si intitola Non è un paese per poveri: Davide Bifolco e il razzismo di classe in Italia. Sul serio, andate a leggerlo, e solo dopoContinua a leggere “La morte di Davide Bifolco e il vittimismo del potere”

Non è un paese per poveri: #DavideBifolco e il #Razzismo di classe in #Italia


Partiamo dall’inizio, per chiarire le cose: noi, come tanti altri, nel Rione Traiano sabato 6 settembre c’eravamo. In realtà eravamo lì già il giorno prima, quando ci ha travolto la notizia che un carabiniere avesse ucciso un ragazzino di 16 anni. Scusateci, ma non siamo proprio capaci di guardare quello che accade attorno   a noiContinua a leggere “Non è un paese per poveri: #DavideBifolco e il #Razzismo di classe in #Italia”

La resistenza con la scopa


Hanno sperimentato sulla loro vita il nuovo “ammortizzatore” sociale: otto mesi in mobilità col 75 per cento di uno stipendio di 550 euro. E poi si salvi chi può: tutte e 595 in mezzo alla strada. Che resistenza avrebbero potuto opporre tante donne povere, ignoranti, isolate, invecchiate senza diritti né sindacato? Se erano finite conContinua a leggere “La resistenza con la scopa”