Pubblicato in: CRONACA

VADEMECUM PER VINCERE LE ELEZIONI IN ITALIA


Per vincere le elezioni in Italia, non bisogna “urlare” di disoccupazione, di disonestà diffusa, di leggi per mandare in galera i corrotti e i ladri, non bisogna dire di voler tagliare le pensioni d’oro, gli stipendi ai parlamentari, ai dirigenti, ai manager e ai banchieri, tutti ultra super stipendiati, tanto meno bisogna dire di voler introdurre un reddito di cittadinanza per far si che nessuno rimanga indietro, perchè tutto questo spaventa i cosiddetti moderati, quelli cioè che non amano sentire la verità urlata ma preferiscono invece le menzogne sussurrate. Se uno urla a gran voce la verità, in un altro paese verrebbe sicuramente premiato, ringraziato e portato in trionfo, qui in Italia, per contro, viene subito additato come ciarlatano, criminale, fascista o nazista, mentre i veri criminali, i veri fascisti, i mafiosi e gli andranghettisti, i politici pregiudicati, al pari di Silvio Berlusconi o di Matteo Renzi, che promettono un milione di posti di lavoro, ma che poi, dopo le elezioni, non ne realizzeranno neanche per un milionesimo, che sostengono che sia un delitto pagare le tasse, o che promettono 80€ in più in busta paga, senza però dire dove andranno a prenderli e quali tasse aumenteranno per poterli stanziare, e che raccontano balle per trecentosessantacinque giorni l’anno, quelli si che in questo paese vengono portati in trionfo e vincono sempre le elezioni. Infine, per essere veramente sicuri di vincere le elezioni, non bisogna mai presentare come candidate, sui palchi dei comizi elettorali, delle serie e coscienziose madri di famiglia, e delle lavoratrici oneste, intelligenti e capaci, ma invece delle zoccole siliconate e ignoranti,  che riescano ad accalappiare e a tranquillizzare tutti i moderati e a farli votare per i mafiosi e i massoni piduisti, di centro destra o di centro sinistra che siano, i quali da sempre governano l’Italia.

bunga-bunga-party-berlusconi

Pubblicato in: CRONACA

CHI HA PAURA DI BEPPE GRILLO ?


La paura del PD, di Giorgio Napolitano, di Berlusconi, di FI, della cricca NCD-Forza Civica, di SEL.. ecc..ecc., nei confronti del Movimento 5 Stelle, va ben oltre la figura carismatica di Beppe Grillo. Ben presto, con l’entrata in parlamento del Movimento 5 Stelle al 25% si sono accorti di avere contro una forza veramente democratica dove anche le espulsioni dei traditori che si spacciano per dissidenti e per liberi pensatori, non vengono decise unilateralmente da un “capo ” che nel Movimento è inesistente, ma collegialmente dai parlamentari del 5 Stelle e dai suoi iscritti in rete, a differenza di quanto avviene, ad esempio, all’interno del PD, dove invece tali espulsioni vengono decise dal direttivo e nel silenzio generale dei giornali e delle TV compiacenti, che invece parlano sempre, e a profusione, di quelle che avvengono nel Movimento 5 Stelle. Una volta constatato che a parte, appunto, una decina di traditori, il Movimento è una forza compatta la quale, coerentemente con quanto promesso in campagna elettorale, sta portando avanti un’opposizione dura e concreta alle storture del sistema politico, senza cedere ai compromessi e alle lusinghe delle altre forze politiche, il PD e gli altri partiti del disastro economico stanno cercando di presentare Grillo e Casaleggio come dei guru di un movimento fascista e simil Scienthology, mentre in realtà i veri scienthologiani e fascisti sono proprio loro, i “signori ” del PD e degli altri partiti che sostengono il governo, i quali controllano la stampa e le TV e aizzano i loro pseudo opinionisti contro il Movimento e i suoi due co-fondatori, nella speranza di riuscire a convincere delle loro assurde tesi più gente possibile. Il pensiero che l’elettore italiano medio ” assapori ” un nuovo tipo di politico : onesto, senza pendenze giudiziarie in corso, nè, tanto meno, condanne penali, coerente con le proprie affermazioni, non vitalizio e al servizio della comunità, come stanno dimostrando di essere i parlamentari del 5 Stelle, è una cosa che preoccupa moltissimo la vecchia guardia dei politicanti di mestiere, perchè sanno molto bene che quando un’idea viene acquisita ed entra nella cultura di base della massa dei cittadini, non si torna più indietro.

20130225_grillo_casaleggio1

Pubblicato in: CRONACA

L’ ATTRAZIONE PAPALE


Ma che gran simpaticone che è il nostro  Papa Francesco! Azz… quando si dice ” saperne una più del diavolo “! Infatti da un lato predica la povertà della chiesa, l’accoglienza ai profughi e la carità ai bisognosi, e dall’altro lato mantiene in piedi lo IOR, la potente banca vaticana gestita da banchieri bilderbergeriani D.O.C., la quale a sua volta mantiene strettissimi rapporti con ” Comunione e Liberazione “, l’associazione mega profit frequentata da politici indagati, vedi Formigoni, politici e banchieri Bilderberg, vedi Enrico Letta e Mario Monti, politici – imprenditori  condannati in terzo grado per frode fiscale, vedi Berlusconi, e dove si contratta, si compra, e si vende, di tutto e di più: dalle mentine colorate, alle forniture militari.

imagesCA2CPH0N

Pubblicato in: CRONACA

IL BERLUSCONISMO E LO PSEUDO ANTIBERLUSCONISMO


Coloro che hanno votato Silvio Berlusconi per decenni, e quelli che se potessero lo voterebbero ancora, non si sono mai posti problemi di moralizzazione pubblica perchè erano e sono sostanzialmente se non proprio dei ladri, gente che comunque non mette certo l’onestà e la giustizia al centro dei suoi pensieri. Tuttavia, col passare del tempo, molte pecore del gregge berlusconiano si sono staccate dal branco e non poche di esse sono persino morte suicide quando si sono dovute scontrare con la dura realtà dei fatti, realtà che non corrispondeva per niente alle storielle che il ” Pregiudicato ” propinava alla massa, di un futuro radioso e prospero. Infatti costoro, prima di togliersi la vita, hanno conosciuto Equitalia e l’ IMU, introdotte dai governi di Berlusconi, ( non tutti sanno, infatti, che L’Imu l’ha introdotta Berlusconi, Monti ha solo riempito le caselle che Berlusconi aveva introdotto dopo il patto con l’Europa.) e hanno anche conosciuto consistenti aumenti dell’IVA e della pressione fiscale in generale e, soprattutto, il blocco del fido bancario per le loro attività, senza che l’ex Kaimano, interessato unicamente a farsi leggi per mandare in prescrizione i suoi processi e per garantirsi l’impunità, muovesse un dito per cercare di salvarli dal tracollo. Si va be, ma quelli del centro sinistra cosa hanno fatto per contrastare Berlusconi e per aiutare i poveri cristi? proprio una mazza! Quando erano all’opposizione starnazzavano, starnazzavano, ma poi finivano per lasciar passare le leggi porcata di Berlusconi perchè evidentemente, e come in seguito è venuto alla luce, facevano comodo anche a loro, e quando sono stati al governo si sono ben guardati dall’ abrogare queste leggi. Poi alla fine hanno scoperto che molti dei propri elettori erano così polli che non serviva neppure far finta di fare l’opposizione ma si poteva benissimo governare direttamente con Berlusconi, perchè un numero sufficiente di voti per poter fare un governo si sarebbe trovato comunque. Questa è la storia in breve!

BERLUSCONI Y PRODI PRIMER DUELO EN TV DE CAMPAÑA