Pubblicato in: CRONACA

MOSTRA SU IMMIGRAZIONE E RAZZISMO. PARTECIPA ANCHE TU!


Stiamo lavorando alla realizzazione di una mostra basata sulla tematica “Razzismo e Immigrazione”. Ciascuno di voi può contribuire con un post (carattere TIMES NEW ROMAN 12, lunghezza max 1 pagina) inerente tale tema. Il tutto dovrà essere inviato entro il 16 marzo 2015 all’indirizzo cioetaangelo@hotmail.it 🙂

P.S.: il contenuto sarà accettato se: 1) NON OFFENSIVO; 2) SCRITTO NEL RISPETTO DELLA LINGUA ITALIANA; 3) RISPETTA LA TEMATICA ED E’ NEUTRO.

Che altro dire? Buona redazione! 🙂

 

« Convalido l’iscrizione di questo blog al servizio Paperblog sotto lo pseudonimo scioui ».

Pubblicato in: CRONACA

LO SPREAD SCENDE SOTTO I CENTO PUNTI ? E CHI SE NE FREGA ?


Lo spread scende sotto i cento punti? e chi se ne frega? Questo forse potrà far gioire la BCE, Angela Merkel, le banche d’affari e gli ultra ricchi, nonchè i servi delle banche che ci governano, come Renzi e Padoan, ma non certo i disoccupati, i pensionati da fame, i salariati da fame, le piccole aziende in difficoltà.. ecc .. ecc.. Come è stato ottenuto questo abbassamento dello spread? Aumentando gli oneri fiscali al ceto medio, tagliando i servizi essenziali come: posti letto negli ospedali, assistenza ai disabili, personale carcerario, investimenti nella scuola e nell’università, investimenti per la tutela dell’ambiente e il riassetto idrogeologico del territorio ecc.. ecc… Quel  ” simpaticone ”  di Renzi vorrebbe farci credere che grazie allo spread più basso verranno a liberarsi più risorse per la crescita, ma quali risorse e quale crescita? Le uniche risorse che lui dice di aver liberato in realtà le ha sottratte ai cittadini che pagano veramente le tasse e che si sono visti privare di servizi per avere i quali, appunto, le pagano, risorse che si tramuteranno negli ottanta miliardi di € annui che serviranno ad ottemperare alla truffa dei pagamenti degli interessi sul debito alle banche d’affari che detengono una cospicua parte dei nostri bond. Non ci sarà quindi nessuna crescita per l’economia reale nè aumenti di posti di lavoro ma, al contrario, ci saranno più licenziamenti e più diminuzioni di salari grazie allo Job’s Act introdotto da Renzi. E’ soltanto per via di tutta questa macelleria sociale che lo spread è sceso, perchè nel momento in cui il governo decidesse di destinare più risorse per aiutare le imprese in difficoltà e le famiglie ridotte alla miseria, come d’incanto, lo spread tornerebbe a salire di nuovo alle stelle. E’ proprio questa la grande truffa dell’€ e dell’UE, Renzi lo sa benissimo, così come lo sapevano sia Prodi che Berlusconi quando a suo tempo decisero di farvi aderire anche l’Italia.

renzi_padoan1