Pubblicato in: CRONACA

Cronaca vera di una giornata surreale


A Villa Gigliosi- nella foto sopra – a San Polo di  Arezzo  questa mattina   ( 12 settembre 2011 n.d.r.) hanno avuto inizio  le riprese cinematografiche   del rastrellamento nazista che precedette l’eccidio di 48 civili il  14 luglio 1944 solo un giorno prima dalla liberazione di Arezzo da parte delle forze armate americane.

Nel link qui  sotto alcune foto d’epoca che testimoniano la strage ( solo per chi non è debole di stomaco )  :

http://www.memoria.provincia.arezzo.it/stragi/arezzo_san_polo_foto.asp.

Arrivo con il cuore pesante ( i luoghi con una “storia” mi fanno questo effetto……… ),

Non bastano  lo stupendo sole autunnale, il dolce paesaggio toscano, i filari di uva nera che  costeggiano la villa  e scintillano al sole ad alleggerire questa visita sul set….

Surreale il mio camminare piano, quasi col timore di calpestare pezzi di storia, di disturbare …

Arrivo nel cortile,  tra le comparse in attesa di girare non riconosco quasi  amici e conoscenti camuffati con abiti contadini

Surreali alcuni figuranti vestiti da nazisti ma con la parlata decisamente toscana…

Affatto surreale l’ufficiale tedesco che per scherzare mi rivolge alcune dure frasi in tedesco…

Surreale  il mio interrogatorio …di dove sei, cosa fai,quanti anni hai… quasi per cercare certezze della finzione  scenica…

Surreale la foto  di gruppo delle  “vittime ”  con i  “nazisti”…

Vera l’emozione  dell’incontro  assolutamente casuale  tra due comparse dopo 35 anni….

Surreale la foto  scattata con berretto nazista in testa  mentre sono circondata dai “nazisti” felici del rimborso spese da me  appena comunicato a  loro…

Vere le lacrime di una comparsa dopo aver girato le prime scene….

Vero il sorriso della comparsa più giovane, un bellissimo bimbo di nove mesi , dopo il pianto disperato per lo spavento della  fedele ricostruzione   del rastrellamento….

Me ne vado salutando tutti, due kilometri di strada di campagna e sono di nuovo in città……. e tutto è di nuovo normale, vero.

Ma è  tutto normale,  tutto ,….vero ???

Chissà ? …. voglio crederci…

Franca C.

Pubblicato in: CRONACA

I tre minatori di San Jose’.


Sono stati ritrovati i tre membri del gruppo di 33 minatori cileni sopravvissuti nel 2010 al crollo di una miniera a San Jose’ e che erano stati dati per dispersi nei giorni scorsi, a causa dell’ondata di maltempo che ha colpito la regione settentrionale del paese sudamericano, causando finora la morte di 18 persone e arrecando danni ingenti nelle regioni di Atacama ed Antofagasta. Luis Urzua, leader del “gruppo dei 33″ ha detto alla stampa che Ariel Ticona, Esteban Rojas e Victor Segovia “stanno bene, ma affrontano una situazione complicata, perche’ hanno perso tutto”.

http://www.meteoweb.eu/2015/03/cile-ritrovati-i-minatori-san-jose-dispersi-per-maltempo/422213/Cile, i danni dopo l'alluvione