Pubblicato in: CRONACA

Chi sono o cosa sono gli Etrurians ???


13331132_1690596261203693_9166639547860372195_n
Gli Etrurians ieri sera sul palco a Pieve al Toppo

 

Antefatto : Ho quattro figli che bene e o male  hanno a che fare con la musica… in particolare Nicoletta ( chiamata Nico  in famiglia ) suona la tromba da vera professionista con un paio di gruppi e altre esibizioni saltuarie.

Evento : mia figlia Nico mi fa sapere che  il 3 suona a Pieve al Toppo ( pochi kilometri da casa  mia) e mi invita ad andarla a sentire.

Il Caso  vuole che quel giorno arrivi mia figlia che lavora e vive a Londra da 4 anni.

Decidiamo di andare tutte tre io, Irene o Olga ( la figlia più piccola )… leggo su FB che Nico  suona con gli Etrurians.. Bene !… mi preparo psicologicamente ad un serata di musica barocca o roba simile.. il nome Etrurians a questo mi fa pensare.
Andiamo.. li troviamo ancora a cena, Nicoletta ci presenta Simone .. l’anima  e il fondatore del gruppo.
Simpaticissimo e cordiale… ma  io comincio a sospettare che non si tratti di quel genere di musica che avevo pensato.
Inizia lo spettacolo… frizzante ed entusiasmante nonostante la serata un po’ piovosa.
Luca è un intrattenitore nato, aiutato brillantemente da Gio Vanna,canta e si agita sul palco invitando tutti a ballare.
Invito inutile : i piedi si agitano da soli con il sound della band e si balla….
Sound che mi dicono gli esperti  sia “soul rocksteady reggae funky” …. in parole povere ritmi  quasi  “caraibici “ tanto che sembra ad un certo punto chiudendo gli occhi  e riaprendoli ti stupisci di vedere solo dei  “visi pallidi” sul palco..
Bravissimi … bella esperienza…. oserei dire da ripetere per il benessere del corpo e della mente.

Stasera  (4 giugno ) suonano a Firenze …..quasi quasi…….
(Ah… ovviamente stata una grande e bella sorpresa vedere la  “crescita” musicale  di mia figlia Nico .. )

Franca  C.

Pubblicato in: CRONACA

Proteste di Tiananmen, 27 anni dopo fra rabbia e rassegnazione


Tianasquarehttp://www.lastampa.it/2016/06/04/esteri/proteste-di-tiananmen-anni-dopo-fra-rabbia-e-rassegnazione-3XDRW62atiSxsGe5MrqWcP/pagina.html

Da sempre il governo cinese censura quanto successo nella storica piazza di Pechino e anche le associazioni sembrano rinunciare a manifestare per non dimenticare

Solo i familiari delle vittime, le cosiddette madri di Tiananmen, testardamente, continuano a chiedere ogni anno che venga aperta un’inchiesta per ristabilire la verità storica, determinare le responsabilità politiche e predisporre i risarcimenti per le vittime e per i loro familiari. Inascoltate, stanno invecchiando. E molte sono già passate a miglior vita. “

 

Pubblicato in: CRONACA

Muhammad Alì: il pugile che rifiutò di combattere in Vietnam


cassiushttp://www.raiscuola.rai.it/articoli/muhammad-al%C3%AC-il-pugile-che-rifiut%C3%B2-di-combattere-in-vietnam/24133/default.aspx

“Non sono andato in Vietnam perché credo che ognuno abbia il diritto di vivere tranquillo nella propria casa. Non vedo perché uno solo dei neri americani che sono privi della loro terra avrebbe dovuto andare a combattere contro chi stava tentando di difendere la propria terra.”

Pubblicato in: CRONACA

IL VERDE PUBBLICO È SEMPRE PIÙ MARCIO


verdehttp://inchieste.repubblica.it/it/repubblica/rep-it/2016/05/25/news/il_lungo_addio_al_verde_pubblico-139666516/?ref=fbpi

Il verde urbano è un bene prezioso. “È importantissimo per i comportamenti della popolazione. Il verde è il colore della calma …. quindi svolge una funzione psicologica, sociale. Sotto il profilo ambientale, poi, ha effetti benefici sulla qualità dell’aria.”