Pubblicato in: CRONACA

Somalia, uccisa a Mogadiscio la giornalista Sagal Salad Osman


http://www.repubblica.it/esteri/2016/06/06/news/somalia_uccisa_a_mogadiscio_giornalista_sagal_salad_osman-141402563/mogadiscio

Una giovane giornalista è stata uccisa ieri a Mogadiscio, in Somalia. Stando a quanto riportato oggi dal sito somalo Shabelle, Sagal Salad Osman lavorava per Radio Mogadiscio, di proprietà del governo e studiava all’università. Uomini armati l’hanno colpita in un caffè proprio nei pressi dell’università.

La Somalia è uno dei Paesi più pericolosi per la stampa: secondo il comitato per la protezione dei giornalisti sono 45 i giornalisti uccisi dal 2007, presi di mira sia dagli estremisti islamici che dal governo. Sagal Salad Osman è la prima giornalista uccisa in Somalia quest’anno.

L’anno scorso, tre reporter sono stati uccisi, tra cui Hindia Haji Mohamed, che lavorava per l’emittente statale. La donna era la vedova di un giornalista assassinato. E’ stata uccisa in dicembre, quando una bomba ha fatto esplodere la sua auto, un attacco rivendicato dal gruppo estremista islamico Al-Shabab.

 

http://www.repubblica.it/esteri/2016/06/06/news/somalia_uccisa_a_mogadiscio_giornalista_sagal_salad_osman-141402563/