Pubblicato in: CRONACA

I Giochi dei palazzinari


olimpiadiSulle olimpiadi si sparano numeri e benefici a casaccio. Posti di lavoro (che variano dai 48 mila ai quasi 200 mila, piccole differenze), aree cittadine da valorizzare e non meglio precisati benefici per la cittadinanza nel periodo post olimpico.

Quello che pare più certo, invece, sono i costi delle ultime olimpiadi (Atene, Pechino e Londra) che sono lievitati con perdite mostruose; le strutture, in molti casi, sono rimaste cattedrali nel deserto senza nessuna utilità per i cittadini. Per non parlare del periodo post olimpico: di Atene possiamo dire che, il periodo post olimpico sia coinciso con il disastro economico che, non è certamente da addebitare direttamente alle olimpiadi ma, pare evidente che la Grecia non potesse permettersi quell’evento. Qualcuno quelle perdite deve pur pagarle e sono sempre i cittadini.

In questo scenario, nemmeno le città più ricche del mondo potrebbero permettersi le olimpiadi: figuriamoci Roma. Una città con un debito di 14,5 miliardi di euro che i cittadini romani (ed italiani) si porteranno dietro per moltissimi anni (per essere ottimisti). Non solo, stiamo parlando di una città dove la corruzione è dilagante come riportano le inchieste di mafia capitale.

I romani sanno bene questo e, di certo, non vogliono le olimpiadi. Chi vuole le olimpiadi ? Quelli che, direttamente o indirettamente, parteciperanno alla più importante competizione pre olimpica: i “Giochi dei palazzinari” !

Giovanni Chianta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...