Pubblicato in: CRONACA

Donne che devono dimostrare di esserlo


duty.jpghttp://www.ilpost.it/2016/07/10/donne-che-devono-dimostrare-di-essere-donne/

Una nuova sentenza del Tribunale dello sport ha fatto riparlare dei regolamenti per stabilire se alcune atlete donne lo sono “abbastanza” per gareggiare.

“Alle prossime Olimpiadi di Rio, l’atleta Dutee Chand sarà la prima donna indiana dal 1980 a correre i 100 metri. Per riuscirci non ha dovuto affrontare come gli altri atleti solo il normale percorso di qualificazione, ma anche un lungo e umiliante processo per stabilire se è davvero una donna. Il 27 luglio del 2015 il Tribunale arbitrale dello sport (Tas, con sede a Losanna) ha dato ragione a Chand e ha sospeso il regolamento sull’iperandroginismo introdotto dall’Associazione internazionale delle federazioni di atletica leggera (IAAF), che era stato applicato al suo caso e che le avrebbe impedito di gareggiare.”

Pubblicato in: CRONACA

Università in festa: la Federico II compie 792 anni


ITA Università Federico II.Newfotosud Sergio Siano
ITA Università Federico II. Newfotosud Sergio Siano

http://www.ilmattino.it/napoli/cultura/federico_ii_universita_fondazione-1769480.html

Fondata il 5 giugno 1224 dall’Imperatore del Sacro Romano Impero e Re di Sicilia Federico II di Svevia, è la principale accademia napoletana ed una delle più importanti in Italia e in Europa. Celebre per essere la più antica università fondata attraverso un provvedimento statale, è ritenuta la più antica università laica e statale del mondo.

Pubblicato in: CRONACA

Canone Rai in bolletta, primi errori. Ecco cosa fare .


canone-rai-FOTOGRAMMA-kOgH--835x437@IlSole24Ore-Web

http://www.altroconsumo.it/hi-tech/televisori/news/abolizione-canone-rai

Dal mese di luglio sono iniziati ad arrivare i primi addebiti del canone Rai nelle bollette dell’energia elettrica. Ma arrivano i primi errori. Ecco le risposte ai dubbi più comuni.

Pubblicato in: CRONACA

Rifiuti in viaggio nell’estate del caos: il Sud li esporta, il nord ci guadagna


munnezzahttp://www.repubblica.it/cronaca/2016/07/26/news/rifiuti_caos-144817941/?ref=HREC1-4

“Nel Mezzogiorno gli impianti scarseggiano e l’immondiazia emigra a spese dei cittadini
La strada per abbattere i costi dovrebbe essere quella della concentrazione delle aziende e di una migliore distribuzione geografica degli impianti alternativi alle discariche. Secondo i dati del rapporto Ispra, nel 2014, dei 44 inceneritori italiani, 29 erano al Nord, otto al centro e sette al Sud. Insomma, tutto fa pensare che il “turismo dei rifiuti” sia destinato a proseguire anche negli anni a venire.”

Pubblicato in: CRONACA

Fenomenologia di chi parla sempre al telefonino.


celllcellhttp://www.andreascanzi.it/?p=4060

“Chissà cosa farebbero gli italiani senza telefonino. Chissà. Magari, se solo qualcuno li privasse del loro amato smarthphone, sarebbero costretti a fare altro: sarebbero addirittura costretti a vivere. Vivere veramente. Non c’è luogo pubblico che non sia invaso da uomini e donne che urlano al telefonino i loro fatti privati. Bar, ristoranti, strade. Metro, tram, treno. Un’invasione di italiani che parlano sempre, e quasi sempre per non dire niente.Ormai quasi tutti camminano a testa bassa per scrivere messaggi e whatsappare (eh?), col conseguente rischio di farsi investire o – ben che vada – schiantarsi contro un lampione. E’ un’invasione, un’epidemia, una pandemia.”

Pubblicato in: CRONACA

Il terrore in Europa


Terrorehttp://www.ansa.it/sito/videogallery/mondo/2016/07/15/terrore-in-europa-i-precedenti_ea20aad5-5867-4c14-9235-2c1c08f8e306.html

“Una popolazione che stia sotto la morsa del terrore, della guerra e dell’invasione è molto facile da governare, perchè non chiede mai riforme sociali, non protesta per spese ad armamenti e forniture militari, paga senza discussioni, rovina se stesso ed è eccellente per gli scopi finanzieri e industriali per i quali i patriottici terrori sono un’abbondante fonte di guadagno.”

Anatole France

 
Pubblicato in: CRONACA

POKEMON GO: NON SARÀ UNA MODA PASSEGGERA.


pokehttp://www.leggo.it/societa/tempo_libero/pokemon_go_psicologa_moda-1866781.html

«Tutti i videogame sollecitano comportamenti compulsivi, certo, ma in questo caso la novità è che l’immaginazione viene saturata. Dopo ore alle prese con la caccia alle creature, tornare alla realtà può diventare difficile. Insomma, il fascino della realtà aumentata, la novità e l’accessibilità di Pokemon Go sono tutti elementi interessanti, su cui riflettere»

Pubblicato in: CRONACA

Il killer era ossessionato dalla strage di Utoya, a casa aveva una documentazione minuziosa sull’attacco di 5 anni fa e su un altro episodio simile


http://www.lastampa.it/2016/07/23/esteri/ali-il-ragazzo-tranquillo-che-collezionava-informazioni-sulle-stragi-hXm7CGVgKEm8AZpOp5MUzO/pagina.htmlragazzo “Ali Sonboly era un diciottenne depresso che aveva alle spalle un’infanzia difficile in mezzo a compagni-bulli. Un escluso. Certo gli uomini del califfo non lo hanno contattato. Non lo hanno indottrinato, non direttamente. Ci si chiede in che misura però il messaggio del terrorismo integralista possa aver portato quel ragazzo – un giovane tedesco di origini iraniane – a concludere che un gesto del genere gli avrebbe regalato l’attimo di notorietà cui evidentemente aspirava. Un ragazzo che nel silenzio di casa sua collezionava informazioni su altre stragi: altri casi in cui qualcuno ha cominciato a sparare su vittime inermi”.

Pubblicato in: CRONACA

Prezzi dei pomodori in picchiata, caro sulle bollette dell’acqua: la mappa dell’Italia a rischio deflazione


pomodori

“Secondo la Cgia il 2016 rischia di chiudersi in deflazione come il lontano 1959. Al di là dei settori tecnologici ed energetici, tracollo negli alimentari: pomodori (-7,2%), insalata (-2,4%), zucchero (-2,4%) e gelati (-2,0%). Tablet e bollette dell’acqua tra i rincari più pesanti
Il fatto che tanti prodotti alimentari abbiano subito un forte deprezzamento è indice delle difficoltà in cui versano le famiglie italiane”.

 

http://www.repubblica.it/economia/2016/07/23/news/prezzi_dei_pomodori_in_picchiata_caro_sulle_bollette_dell_acqua_la_mappa_dell_italia_a_rischio_deflazione-144682303/?ref=HREC1-8

Pubblicato in: CRONACA

Da Salò alla Turchia Il nudo è la metafora del potere.


http://videotecapasolini.blogspot.it/2016/07/da-salo-alla-turchia-il-nudo-e-la.html

“Ho preso a simbolo di quel potere che trasforma gli individui in oggetti il potere fascista e nella fattispecie il potere repubblichino. Ma, appunto, si tratta di un simbolo. In realtà lascio a tutto il film un ampio margine bianco, che dilata quel potere arcaico, preso a simbolo di tutto il potere, e abbordabili alla immaginazione tutte le sue possibili forme. Nel potere – in qualsiasi potere, legislativo e esecutivo – c’è qualcosa di belluino. Nel suo codice e nella sua prassi, infatti, altro non si fa che sancire e rendere attualizzabile la più primordiale e cieca violenza dei forti contro i deboli: cioè, diciamolo ancora una volta, degli sfruttatori contro gli sfruttati. I potenti di De Sade non fanno altro che scrivere Regolamenti e regolarmente applicarli…”
P.P. Pasolini, Autointervista, in CORRIERE DELLA SERA, 25 marzo 1975

Pubblicato in: CRONACA

10 alberi ci fanno fare un salto indietro nel tempo.


http://www.easyviaggio.com/attualita/10-alberi-piu-curiosi-strani-fuori-dal-comune-nel-mondo-69715
Sono gli organismi viventi più longevi della Terra; c’è chi ha visto nascere le prime civiltà urbane e chi c’era già durante l’era glaciale.

Pubblicato in: CRONACA

2° edizione CONCORSO FOTOGRAFICO “PENSALENTO” 2016


Interessante iniziativa…

IL MESTIERE DI LEGGERE

pensalento2016 etiroll.pngDopo l’interessante esperienza del 2015, l’ETICHETTIFICIO ETIROLLpromuove la 2° edizione del concorso fotografico denominato “Pensalento“.

Tema di quest’anno: “Relazioni analogiche e digitali nel Salento”

La seconda edizione del contest fotografico verte su un argomento di grande attualità ed interesse, ovvero il mutamento delle relazioni sociali e della fruizione dei luoghi generati dall’utilizzo dei dispositivi tecnologici (come smartphone, tablet, pc portatili) e la diffusione dei social network.

Obiettivo del concorso “Relazione analogiche e digitali nel Salento” è osservare come le “giovani e vecchie generazioni” vivano e interagiscano con questa nuova realtà. 

Gli interrogativi ai quali chiediamo di “rispondere” sono se i social network e i vari dispositivi tecnologici siano sinonimo di pericolo o di risorsa, di comunicazione superficiale o di strumento di conoscenza, di omogeneizzazione di posizioni o di allargamento di orizzonti. Le opere diventeranno una chiave di lettura a questi interrogativi.

Le fotografie dovranno…

View original post 62 altre parole

Pubblicato in: CRONACA

“Dalle Twin Towers a Nizza: se aerei e camion diventano armi letali”


paura

“Nessun mezzo straordinario, nessuna arma sofisticata: attentati realizzati con aerei civili, come quelli dell’11 settembre, o camion che dovrebbero trasportare gelati, come nella Promenade des Anglais a Nizza. Il “nemico” usa strumenti della nostra vita quotidiana per attaccarci. Proprio per questo non si può immaginare di condurre una guerra tradizionale contro di loro. Ma bisogna riconoscere che la vera arma di morte non sono le bombe, ma gli uomini, le persone, che nel loro radicalismo decidono di morire per uccidere.”

Vittorio Zucconi

http://video.repubblica.it/dossier/terrore-nizza-la-strage-del-14-luglio/zucconi-dalle-twin-towers-a-nizza-se-aerei-e-camion-diventano-armi-letali/246589/246693

Pubblicato in: CRONACA

Colpo di Stato alla…. turca


17 luglio - Colpo di Stato alla.... turcaUn colpo di stato anomalo che ha destato stupore sia nelle dinamiche che per le reazioni del governo, e che porterà sicuramente una maggiore repressione e scontri all’interno del paese. Il conflitto sociale e politico che caratterizza da diversi anni la Turchia si sposterà sicuramente anche su altri fronti.

Pubblicato in: CRONACA

CENTO STORICI DA TUTTO IL MONDO A TRIESTE PER IL 9° CONGRESSO ANNUALE DELL’INTERNATIONAL SOCIETY FOR CULTURAL HISTORY


IL MESTIERE DI LEGGERE

Trieste-Province-89959.jpgDopo Bucarest, Johannesburg, Istanbul e Brisbane, il Congresso annuale dell’ISCH arriva in Italia per la sua nona edizione, dedicata al tema “Gender and Generations”. In occasione del Congresso anche l’annuncio del vincitore del premio annuale ISCH al miglior saggio di storia culturale

TRIESTE – E’ dedicato a un tema di scottante attualità, “Gender and Generations”, e si svolgerà per la prima volta in Italia, a Trieste, dal 18 al 22 luglio prossimi, il nono Congresso Annuale dell’International Society for Cultural History (ISCH), prestigiosa associazione cui aderiscono storici della cultura di tutto il mondo. Il Congresso, che viene ospitato ogni anno in un diverso paese del mondo – dalla Romania (2015) al Sud Africa (2014), dalla Turchia (2013) all’Australia (2009), per citarne alcuni -, riunirà a Trieste, per tre intense giornate di studio ospitate nell’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Giuridiche, del…

View original post 738 altre parole

Pubblicato in: CRONACA

L’agricoltura nacque per iniziativa di diversi gruppi di persone. Lo rivela il Dna


agricoltura
“IL DNA riscrive l’origine dell’agricoltura. La coltivazione dei campi, nella Mezzaluna fertile, non è stata iniziativa di un unico gruppo di uomini, ma circa 10.000 anni fa è nata dall’attività di più gruppi, geneticamente distinti, dall’aspetto diverso e che parlavano lingue diverse. Lo dimostra su Science, la ricerca coordinata da Joachim Burger, dell’università tedesca Johannes Gutenberg. I ricercatori hanno analizzato il Dna di quattro pastori di capre che vivevano nelle montagne di Zagros, in quello che oggi è l’Iran. Tra questi vi è un uomo vissuto 9.000 anni fa e altri tre individui vissuti circa 10.000 anni fa, che, come ha dimostrato l’analisi dei loro denti, avevano una dieta ricca di cereali, che sono una firma dell’agricoltura.”

http://www.repubblica.it/scienze/2016/07/14/news/l_agricoltura_nacque_dall_iniziativi_di_diversi_gruppi_di_persone_lo_divela_il_dna-144083849/?ref=HRLV-19

Pubblicato in: CRONACA

Presa della Bastiglia


bastille-day-2016-5709926015959040.2-hp2x.gifhttp://www.ilsussidiario.net/News/Cronaca/2016/7/14/PRESA-DELLA-BASTIGLIA-Il-Google-Doodle-per-la-festa-nazionale-in-Francia-Oggi-14-luglio-2016-/714929/

Il 14 luglio 1789 avvenne uno degli eventi più simbolici della Rivoluzione Francese: la Presa della Bastiglia, fortezza parigina simbolo del potere monarchico

Pubblicato in: CRONACA

Fadwa Tuqan e la poesia come strumento di resistenza culturale in Palestina


2a-na-50820-2.jpgHanno tracciato la rotta verso la vita

l’hanno intarsiata di corallo, di agata e di giovane forza

hanno innalzato i loro cuori

sui palmi di carbone, di brace e di pietra

E con questi hanno lapidato la bestia del cammino

Questo è il tempo di essere forti, sii forte

La loro voce è rimbombata alle orecchie del mondo

e il suo eco si è dispiegato fino ai confini del mondo

Questo è il tempo di essere forti

E loro sono diventati forti…

E sono morti in piedi

Illuminando il cammino

scintillanti come le stelle

baciando le labbra della vita.

È il 1991 quando Fadwa Tuqan, 74 anni, pubblica sul giornale israeliano Ittihad la poesia dal titolo I martiri dell’intifada, una delle sue poesie più simboliche, più vive e più strazianti.

Un grido collettivo, una lacrima sul volto di ogni madre e di ogni padre palestinese che ha visto i propri figli morire per la propria terra.

Fadwa Tuqan, dal 1987, anno della prima intifada, le vede ogni sera dalla sua finestra, le processioni funebri in memoria dei giovani martiri. Perchè nel 1987 sono i giovani palestinesi e la resistenza dal basso i protagonisti di un conflitto che, come altre volte nel corso di questa lunga storia, muta forma, rimischia le carte in tavola, fa entrare in scena nuovi attori,

Alla fine degli anni Ottanta Fadwa Tuqan è una poetessa conosciuta in tutto il mondo, i suoi versi hanno già infiammato gli animi delle generazioni precedenti. Potremmo definire la Tuqan come un’istituzione non solo per la Palestina ma per l’intero mondo arabo, un punto di riferimento letterario e culturale; la sua opera un pilastro, un patrimonio inestimabile.

La sua vita non è stata semplice, ma piuttosto un viaggio tortuoso, A montanious journey, come recita il titolo della sua autobiografia.

Nata nel 1917 a Nablus in Cisgiordania, presumibilmente il 1 marzo, perchè la data della sua nascita, come affermato dalla Tuqan stessa si è persa nella nebbia degli anni. La minore di sei fratelli e sorelle, è una figlia non voluta, in una famiglia già numerosa ed estremamente tradizionalista. La donna ricorda che durante l’intera infanzia la presenza del padre causava in lei un sentimento di angoscia. La sua autobiografia è ricca di aneddoti legati ai suoi ricordi di bambina e a questo senso di inadeguatezza verso i suoi genitori e verso un microcosmo troppo ancorato ad antiche tradizioni e credenze.


Pubblicato in: CRONACA

Ora il treno non ispira più speranze.


treno

santhttp://www.repubblica.it/cronaca/2016/07/13/news/sangiorgi_su_disastro_treno-144016712/?ref=HRER2-1

“Da sempre il treno ha ispirato grandi pensieri e infinite speranze in fuga su due rotaie che sembrano non avere fine.

Come le due rette parallele che, a scuola abbiamo imparato, non si incontreranno mai. Almeno così dicono…
Come il mare, che pensi sia infinito quando ti perdi nella linea dell’orizzonte lontana e speri che ci sia dell’altro oltre quel limite.
Come il cielo che immagini abbracci altri pianeti di cui non hai la ben che minima conoscenza o idea.
E come per questi tanti posti dell’universo, guardare il treno ti porta a pensare che c’è sempre un’altra possibilità: basta salirci, o cambiare direzione, basta guardare il binario accanto (quando c’è…) e compare come per magia la speranza di un altro modo di vivere la tua vita, un altro posto che ti cresca e ti adotti al di là di quel binario perché tutto vada come speravi”

Pubblicato in: CRONACA

Don Lorenzo Milani


lorenzo.jpg

“Siete proprio come vi vogliono i padroni: servi, chiusi e sottomessi. Se il padrone conosce 1000 parole e tu ne conosci solo 100 sei destinato ad essere sempre servo”
Don Lorenzo Milani

13 luglio 1947 – 13 luglio 2016
Sessantanove anni fa Lorenzo Milani diventava Sacerdote.
Da quel momento inizierà il suo cammino a favore degli ultimi, dei dimenticati, dei poveri che vedrà il suo culmine nell’esperienza di Barbiana. Una vita dedicata donata completamente a Dio, alla Chiesa, alla scuola e ai suoi ragazzi.

Pubblicato in: CRONACA

Registrazione alla nascita, nel mondo un terzo dei bambini resta invisibile


everihttp://www.unicef.it/doc/5228/registrazione-alla-nascita-nel-mondo-un-terzo-dei-bambini-resta-invisibile.htm

“«La registrazione alla nascita è più di un semplice diritto. Riguarda il modo in cui la società riconosce l’identità e l’esistenza di un bambino» spiega Geeta Rao Gupta, Vicedirettore dell’UNICEF. «La registrazione alla nascita è fondamentale per garantire che i bambini non vengano dimenticati, che non vedano negati i propri diritti o che siano esclusi dai progressi della propria nazione».”

Pubblicato in: CRONACA

Nutrizione e sicurezza alimentare.


savehttp://www.savethechildren.it/IT/Tool/Press/All/IT/Tool/Press/Single?id_press=1112&year=2016

“Garantire la disponibilità di risorse finanziarie adeguate: ogni governo dovrebbe investire nella nutrizione dei suoi cittadini. Anche i donatori dovrebbero dare priorità alla nutrizione sia in quanto artefice che come indice di sviluppo sostenibile.”