POKEMON GO: NON SARÀ UNA MODA PASSEGGERA.


http://www.leggo.it/societa/tempo_libero/pokemon_go_psicologa_moda-1866781.html «Tutti i videogame sollecitano comportamenti compulsivi, certo, ma in questo caso la novità è che l’immaginazione viene saturata. Dopo ore alle prese con la caccia alle creature, tornare alla realtà può diventare difficile. Insomma, il fascino della realtà aumentata, la novità e l’accessibilità di Pokemon Go sono tutti elementi interessanti, su cui riflettere»

Il killer era ossessionato dalla strage di Utoya, a casa aveva una documentazione minuziosa sull’attacco di 5 anni fa e su un altro episodio simile


http://www.lastampa.it/2016/07/23/esteri/ali-il-ragazzo-tranquillo-che-collezionava-informazioni-sulle-stragi-hXm7CGVgKEm8AZpOp5MUzO/pagina.html “Ali Sonboly era un diciottenne depresso che aveva alle spalle un’infanzia difficile in mezzo a compagni-bulli. Un escluso. Certo gli uomini del califfo non lo hanno contattato. Non lo hanno indottrinato, non direttamente. Ci si chiede in che misura però il messaggio del terrorismo integralista possa aver portato quel ragazzo – un giovane tedesco diContinua a leggere “Il killer era ossessionato dalla strage di Utoya, a casa aveva una documentazione minuziosa sull’attacco di 5 anni fa e su un altro episodio simile”