Pubblicato in: CRONACA

Fenomenologia di chi parla sempre al telefonino.


celllcellhttp://www.andreascanzi.it/?p=4060

“Chissà cosa farebbero gli italiani senza telefonino. Chissà. Magari, se solo qualcuno li privasse del loro amato smarthphone, sarebbero costretti a fare altro: sarebbero addirittura costretti a vivere. Vivere veramente. Non c’è luogo pubblico che non sia invaso da uomini e donne che urlano al telefonino i loro fatti privati. Bar, ristoranti, strade. Metro, tram, treno. Un’invasione di italiani che parlano sempre, e quasi sempre per non dire niente.Ormai quasi tutti camminano a testa bassa per scrivere messaggi e whatsappare (eh?), col conseguente rischio di farsi investire o – ben che vada – schiantarsi contro un lampione. E’ un’invasione, un’epidemia, una pandemia.”

Pubblicato in: CRONACA

Il terrore in Europa


Terrorehttp://www.ansa.it/sito/videogallery/mondo/2016/07/15/terrore-in-europa-i-precedenti_ea20aad5-5867-4c14-9235-2c1c08f8e306.html

“Una popolazione che stia sotto la morsa del terrore, della guerra e dell’invasione è molto facile da governare, perchè non chiede mai riforme sociali, non protesta per spese ad armamenti e forniture militari, paga senza discussioni, rovina se stesso ed è eccellente per gli scopi finanzieri e industriali per i quali i patriottici terrori sono un’abbondante fonte di guadagno.”

Anatole France