Pubblicato in: CRONACA

Globalizzazione addio, 2016: i pentiti del libero scambio


globalizzazionehttp://www.repubblica.it/economia/2016/06/30/news/globalizzazione_addio_2016_i_pentiti_del_libero_scambio-143129851/
Paul Krugman, premio Nobel dell’Economia nel 2008 gli fu assegnato proprio per i suoi studi originali sul commercio estero. Fu uno dei primi teorici della globalizzazione. Ora è diventato più critico. Senza ripudiare l’idea che gli scambi tra nazioni sono benefici, Krugman sottolinea che la distribuzione dei vantaggi dipende dalle regole, e le regole sono il frutto di scelte politiche. I sistemi fiscali sono stati distorti per favorire il grande capitale e le multinazionali. Le regole sul mercato del lavoro hanno rafforzato il potere contrattuale delle imprese e indebolito i dipendenti. La stessa traiettoria l’ha percorsa l’economista Jeffrey Sachs della Columbia University: “Ho sempre creduto all’utilità degli investimenti internazionali. Anch’io ho contribuito a promuovere la globalizzazione. Ma non bisognava dare il controllo di questi processi in mano a Wall Street e Big Pharma”. Tra le sue proposte: trattare in modo diverso gli investimenti produttivi e quelli della finanza speculativa a breve termine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...