Pubblicato in: CRONACA

L’obiezione del priore


“E almeno nella scelta dei mezzi sono migliore di voi: le armi che voi approvate sono orribili macchine per uccidere, mutilare, distruggere, far orfani e vedove. Le uniche armi che approvo io sono nobili e incruenti: lo sciopero e il voto.”
Don Lorenzo Milani dalla Lettera ai Giudici

milani.jpghttp://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/arte_e_cultura/16_febbraio_12/obiezione-priore-8b7a9748-d19d-11e5-ac58-cce880070ff3.shtml
Cinquant’anni fa iniziava il processo a Don Milani per la lettera ai cappellani militari. L’assoluzione, poi la condanna in appello e un dibattito che portò all’approvazione della legge nel 1972.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...