Pubblicato in: CRONACA

I bambini devono giocare da soli


GG-fate-giocare-i-bambini-in-giardino.jpg

Si sottolinea che talvolta i padri giocano poco con i figli o che le madri fanno del gioco un veicolo educativo. Ma il vero gioco è quello tra pari, in primo luogo tra fratelli, che poi si allarga ai coetanei. Il ruolo dei genitori è quello dell’autorità, della pedagogia e dell’ascolto, si esercita sul piano della comunicazione, come narrare storie o favole
Ma non bisogna ripiegare sulla tv, che ci fa spettatori, non partecipi e non esiste attività ludica senza un ruolo attivo. L’effetto sui bambini è quello di tenerli occupati,ma non occupati a giocare.

Restituire al gioco il suo significato e la sua importanza, riconducendolo all’area della socialità con i coetanei, ricca d’inventiva, fantasia e di trasgressione. Così il gioco potrà funzionare nella costruzione della personalità, mostrando che l’errore conferma la regola, creando un rapporto tra realtà e immaginazione, e anche giungendo a rappresentare un’area di compensazione tra i due mondi.
Il gioco deve diventare esclusivo dei bambini, in inter relazione tra loro. La presenza dell’adulto e dell’educatore semmai si deve fare invisibile, ma non può mai entrare nel medesimo ruolo e farsi anch’egli bambino. Rimarrà un disturbatore del gioco e lo guiderà verso uno scopo, rendendolo quindi strumentale ai fini dell’educazione programmata.

http://digilander.libero.it/tempo_perso_2/bambini_gioco.htm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...