Pubblicato in: CRONACA

Turchia, matrimoni riparatori: sposa la vittima e niente galera


lepersoneladignita-it-quella-giusta_mini-300x156
Abusi sessuali: i casi in cui uno stupratore evita il carcere grazie a un “matrimonio riparatore” con la sua vittima sono almeno 3 mila.

Il matrimonio è sempre un ottimo nascondiglio. Che adesso in una nazione come la Turchia sia un fatto legale, è irrilevante, per quanto sconvolgente. Ma in realtà è una pratica da sempre usata, ovunque. Ed è questa la cosa peggiore: la realtà circostante, l’onnipresente mentalità maschilista, macista mista a una grave e sovrastante ignoranza, da entrambi i sessi. Per non parlare della paura, del pudore, del senso di vergogna che porta a un totale mutismo e grande omertà da parte della donna. Tutti meccanismi sociali e psicologici che non portano libertà ma solo grovigli su grovigli di catene pesantissime e graffianti.
Gravidanza indesiderata? Matrimonio. Stupro? Matrimonio. La soluzione è in un paio di fedi pesanti come macigni da sollevare. Con questo anello io ti lego al mio volere e ti nego il tuo, finché morte non ci separi. Morte, naturalmente, che, date le circostanze, è nelle mie mani. Me ne approprio finché ho tra queste anche la tua vita.

Turchia, matrimoni riparatori: sposa la vittima e niente galera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...