William Trevor, tra i grandi scrittori irlandesi, è morto


«Se togli la tristezza dalla tua vita, elimini qualcosa di grandioso, perché essere triste ha a che vedere con il sentirsi in colpa. Entrambe queste parole hanno una cattiva reputazione, ma credo che la sensazione di sentirsi in colpa non è poi così terribile come sembra. Le persone dovrebbero sentirsi in colpa di tanto inContinua a leggere “William Trevor, tra i grandi scrittori irlandesi, è morto”

Ricordando Mario Soldati


«Una delle grandi qualità di Soldati, come è noto, è la capacità di farci apparire degna di racconto, e quindi interrogabile dall’intelligenza qualunque realtà, grande o piccola indifferentemente: la tragica immensità di Manhattan nell’età del proibizionismo non meno della vita di un pollaio al di là dello squallido cortiletto di un hotel della Valtellina».Cesare GarboliContinua a leggere “Ricordando Mario Soldati”

La sottile linea rossa Viaggio in Italia cercando la sinistra


Gli esclusi. La democrazia, se potesse parlare, direbbe loro di rivolgersi alla politica, che è stata inventata proprio per tradurre in forme concrete e pratiche i principi della cornice democratica repubblicana. Ma per gli esclusi la politica è lenta, senza vocabolario e lontana, soprattutto si mostra indifferente, quasi insensibile alle domande che arrivano da unContinua a leggere “La sottile linea rossa Viaggio in Italia cercando la sinistra”