Pubblicato in: CRONACA

Le promesse di Donald Trump.


c_2_articolo_3037511_upiimagepp

Tra le 282 promesse di Trump ecco le 20 più originali:
1)”Sarò così presidenziale che vi annoierete…”
2)”Sarò l’uomo più sano mai eletto alla presidenza”
3)“Non sarò un presidente che farà le vacanze, non avrò tempo libero”. Quanto alla passione per il golf, “giocherò sempre con leader di Paesi e persone che possano aiutare” gli Stati Uniti
4)“Non farò mai gare in bicicletta…” è la critica di Trump al segretario di Stato John Kerry che si è infortunato andando in bici durante i negoziati con l’Iran
5)Smettere di finanziare le missioni nello spazio finché gli Usa non saranno in grado di “sistemare le buche nelle strade”
6)Finanziare la costruzione di un “muro impenetrabile” al confine con il Messico. Un muro più alto della Grande Muraglia cinese e “artisticamente bello”
7)Far pagare al Messico 100mila dollari per ogni migrante che attraversa la frontiera illegalmente
8)Aggiungere al muro con il Messico “sensori, torri, sorveglianza aerea” e 5mila guardie di frontiera in più
9)Cacciare milioni di immigrati senza documenti che sono negli Usa con il visto scaduto
10)”Lanciare da un aereo in Afghanistan senza paracadute quello sporco e marcio traditore” del sergente Bowe Bergdahl, soldato catturato dai talebani dopo aver disertato
11)“Apple cominci a costruire i suoi dannati computer e altri dispositivi in questo Paese, invece che in altri”
12)Riportare la produzione dell’acciaio in Pennsylvania e utilizzare solo la lega ‘made in Usa’ per tutti i progetti di costruzione
13)”Non mangerò più biscotti Oreo finché Nabisco (la società che li produce, ndr) non riporterà del tutto la produzione dal Messico agli Stati Uniti”
14)Nessuna cena sfarzosa con il presidente cinese Xi Jinping, come ha fatto Obama, “gli compro un doppio Big Mac e gli dico ‘mettiamoci a lavorare'”
15)Non chiamerò mai l’ayatollah iraniano “leader supremo”, ma “dirò ‘Hey baby, how ya doing?’”
16)“Non possiamo continuare a permettere alla Cina di violentare il nostro Paese”
17)Spegnere “parti di Internet” in modo che l’Isis non possa usarlo per reclutare ragazzi americani
18)Impedire a stranieri musulmani di entrare negli Usa “finché non avremo appurato bene” la situazione
19)Creare uno “screening ideologico” per tutti coloro che presentano richiesta di immigrazione per “buttare fuori dal Paese i terroristi radicali islamici”
20)”Ampliare le leggi sulla diffamazione, in modo che possiamo querelare chi scrive articoli falsi e orribili e prendere un sacco di soldi…”

http://www.agi.it/estero/usa-2016/2016/11/29/news/donald_trump_282_promesse_ecco_le_pi_originali-1282443/?utm_source=facebook.com&utm_medium=Agi&utm_campaign=AGI

Pubblicato in: CRONACA

Chi ha inventato i grandi magazzini?


72voiture_preview.630x360.jpg

kdc397333_preview.570.jpgLa trasformazione del commercio tradizionale in moderno shopping si deve al francese Aristide Boucicaut, che nel 1852 aprì a Parigi Au Bon Marché. Ex commesso di provincia, immaginò uno spazio con più tipologie di merci, superando la specializzazione dei negozi ordinari. I prezzi erano fissi ed esposti su etichette, c’erano i saldi, la possibilità di reso, la consegna a domicilio e anche l’acquisto per corrispondenza.
La visita ai grandi magazzini diventò un’attività così amata dalle parigine da ispirare il romanzo Al paradiso delle signore (1883) di Émile Zola. Nel Bon Marché di Boucicaut c’erano sale di lettura per mariti annoiati dallo shopping e giochi per bambini. In Italia, il primo aprì nel 1877, a Milano.

Aristide Boucicaut è stato un precursore delle moderne tecniche di marketing ed è a lui che dobbiamo le figurine. Nel 1865 Boucicaut, ebbe un’idea tanto semplice quanto rivoluzionaria. Tutti i giovedì pomeriggio, giorno in cui i bimbi delle elementari non andavano a scuola e le mamme facevano la spesa con i figlioletti, Boucicaut cominciò a mettersi vicino all’uscita del grande magazzino in rue de Sèvres e, mentre salutava le signore che avevano appena fatto acquisti nel suo negozio, regalava una figurina a tutti i bambini. Se avessero accompagnato la mamma anche il giovedì successivo – diceva loro – avrebbero ricevuto una nuova figurina.

 

http://www.focus.it/comportamento/economia/chi-ha-inventato-i-grandi-magazzini