Pubblicato in: CRONACA

La nebbia in Val Padana


penisola-630x360

Una fitta calotta bianca che sembra tagliata su misura per la parte sommitale dello Stivale: così appariva la nebbia sulla Val Padana, nelle immagini satellitari del programma EOSDIS della Nasa, il 13 dicembre 2016.
La conformazione orografica della Pianura Padana, circondata dalle Alpi al Nord, dagli Appennini a Sud e dal Mare Adriatico a Est (che per molti versi somiglia a un grande lago) facilita la formazione della nebbia, favorendo condizioni di immobilità e stagnazione dell’aria.

Va detto che l’inquinamento rispetto ad alcuni decenni fa è stato ridotto sensibilmente, tanto che ciò ha anche ridotto la frequenza e intensità delle nebbie, ma le attività umane, anche quelle strettamente necessarie come il riscaldamento domestico, generano inquinamento, ed in questi giorni in molti centri urbani è stata superata la soglia prevista dalle leggi vigenti.

http://www.focus.it/scienza/spazio/la-nebbia-in-val-padana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...