Pubblicato in: CRONACA

Restaurato il Giudizio universale. Paolucci: “E’ la Cappella Sistina di Pisa”


pisa
Il ciclo di affreschi noto come “Il trionfo della Morte” e attribuito al pittore trecentesco Buonamico Buffalmacco, di cui sono già state ricollocate in parete due scene, le Storie dei Santi Padri e l’Inferno, ha visto ora il completamento di quella che è forse la scena più bella, il Giudizio Universale, che a breve sarà ricollocato in parete. Gli affreschi trecenteschi del Camposanto pisano subirono un serio danneggiamento durante la seconda guerra mondiale quando, il 27 luglio 1944, una granata provocò un incendio e la fusione del tetto di piombo: vennero subito staccati dalle pareti e iniziò così una lunga e affascinante storia di salvataggio e restauro.
L’imponente recupero degli affreschi è stato possibile grazie a tecniche nuove e scoperte fondamentali, tra queste il lavoro dei batteri mangiatori: un sistema messo a punto dal microbiologo Giancarlo Ranalli dell’Università del Molise nel quale i batteri sono stati fondamentali per eliminare la caseina, usata nel dopoguerra per il fissaggio degli affreschi strappati, che provocava rigonfiamenti, crepe e perdite di strato pittorico.

http://iltirreno.gelocal.it/pisa/cronaca/2016/11/19/news/restaurato-il-giudizio-universale-paolucci-e-la-cappella-sistina-di-pisa-1.14436587