Pubblicato in: CRONACA

Incerti, flessibili, ma soprattutto liquidi.


Zygmunt Bauman en Gramscimanía.jpg

Sì, siamo diventati un po’ tutti così: nella vita quotidiana, nel lavoro, nelle relazioni affettive. Lo sostiene Zygmunt Bauman, uno dei più autorevoli interpreti della post-modernità
La società di oggi affronta una crisi che si può ritenere permanente. I flussi incessanti di merci, capitali, immagini, idee, migranti mettono in crisi continuamente l’organizzazione sociale.
Il termine usato da Bauman per descrivere l’insieme di queste situazioni è, appunto, liquido: precario, incerto, flessibile, turbolento, instabile, effimero, volatile, transitorio e via dicendo ne sono sinonimi. Ma l’aggettivo liquido è particolarmente significativo. I liquidi, infatti, a differenza dei corpi solidi, non mantengono una forma propria. Essi sono sempre inclini a cambiarla e a muoversi con estrema facilità.
A differenza dei corpi solidi che mantengono una forma propria e definite dimensioni (e, quindi, stabilità nello spazio e nel tempo), i liquidi si muovono con estrema facilità. È come se i solidi, con la loro fissità, annullassero il tempo, mentre, per i liquidi, esso è un elemento che condiziona la loro struttura e la loro conoscenza. È nel tempo che si registrano le diverse posizioni del liquido.
È per questo che il tempo diviene la categoria fondamentale della società liquida, in quanto società del cambiamento continuo. Una società, dunque, può essere definita liquida se le situazioni in cui agiscono gli uomini si modificano in continuazione e, spesso, prima che i loro modi di agire riescano a consolidarsi (radice da solido) in abitudini e procedure: processi, strategie di vita e di lavoro, comportamenti invecchiano rapidamente e diventano obsoleti, prima che gli stessi attori abbiano la possibilità di apprenderne completamente tutte le implicazioni.

http://www.aidp.it/riviste/articolo.php?id=1&ida=466&idn=72&idx=72-3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...