Pubblicato in: CRONACA

La banda della lira: tesoro miliardario.


banda.jpg

C’è ancora una montagna di vecchie lire che non sono state mai convertite in euro. Soldi che non appartengono a piccoli risparmiatori poco accorti quando è entrata in vigore la moneta unica europea.
Sono soldi messi assieme come minimo da evasori fiscali, da imprenditori che facevano nero e che hanno poi portato il denaro in Svizzera. E magari si tratta di denaro sporco proveniente da spaccio o rapine.

Ma perché ora si parla di questo denaro? A fine 2011, mancano pochi mesi a quando le lire non si potranno più cambiare. Il limite di dieci anni e due mesi, utili per il cambio, stabiliti quando è entrato in vigore l’euro scadono il 28 febbraio del 2012.
I due mesi sono fondamentali per i proprietari dei miliardi di lire: la maggior parte dei reati, compresi tutti quelli di natura fiscale, si prescrivono infatti dopo dieci anni. Significa che a partire dal 2 gennaio dei 2012, in teoria, chiunque denunci il possesso di lire non avrà problemi con la giustizia.
Ma il Governo Monti allora in carica, anticipa di tre mesi la scadenza per accedere al cambio e mette nei guai i possessori di lire. Lo scorso anno Corte Costituzionale dichiara illegittima la norma.
Ora la Banca d’Italia
dice che i termini per poter accedere al cambio sono riaperti per chi aveva presentato domanda a suo tempo. Nessuno dei venti clienti di Faraon, però lo aveva fatto. Nel frattempo la Banca d’Italia ha segnalato, come operazione sospetta la richiesta, a Guardia di Finanza e Dia.

http://mattinopadova.gelocal.it/regione/2017/01/08/news/la-banda-della-lira-tesoro-miliardario-il-giallo-porta-a-spinea-1.14681939

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...