Pubblicato in: CRONACA

La tortura funziona?


stop.jpg

In passato i critici della tortura hanno evidenziato le motivazioni morali per osteggiarla, ma presumevano anche che la tortura servisse allo scopo. Sbagliavano.

Il perché è presto detto: i torturatori non sanno qual è la verità e non sono in grado di riconoscerla quando viene detta, perciò non sono in grado di promettere che smetteranno di torturare quando l’hanno ottenuta, perché il torturatore non sa neppure se è tutta la verità e tortura per ottenerne di più. Le vittime lo sanno e quindi inventano una verità per cercare di interrompere le torture, oppure nascondono la verità perché rivelarla è inutile.
I torturatori perpetrano un’escalation delle sevizie finché non arrivano alla supposta verità, ma non esiste alcuna prova scientifica del fatto che sappiano capire quando il torturato dice il vero. Si tratta infatti di persone addestrate a credere che gli altri stiano mentendo: spesso le torture proseguono anche se il prigioniero ha confessato, soltanto perché all’aguzzino quella verità non basta.

http://www.focus.it/comportamento/psicologia/la-tortura-funziona-verita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...