Pubblicato in: CRONACA

17 febbraio 1977: la ”cacciata di Lama” dall’Università: uno spartiacque storico


cacciatalama.png

Il ’77 è l’anno in cui all’interno della sinistra si inizia a parlare di crisi del comunismo. E in Italia questa sensazione appare realizzarsi proprio nel “Movimento”, il quale elabora idee di sdoganamento e formule di commistione tra il marxismo più eretico ed il pensiero liberale. La lotta di classe, caposaldo di tutte le battaglie, viene a volte associata ai bisogni dell’individuo e alla legittimazione delle differenze. Lo stalinismo è buttato alle spalle, è criticato. Si parla di liberazione, sì, ma “dal” lavoro. Ne approfitterà il pensiero più banale, il quale soffocherà, con l’ausilio dei “nani e delle ballerine” o delle ”città da bere” degli anni ottanta, ogni spinta libertaria e critica nei confronti del sistema ultraliberista.

Il giorno della ”cacciata di Lama”, le forze dell’ordine sfonderanno i cancelli dell’Ateneo con le ruspe. I fatti segnarono un’epoca, facendo esplodere la visibilità del cosiddetto ”Movimento del ’77”, tanto diverso, persino diametralmente opposto, da quello dei padri sessantottini per comportamenti e visioni della società, ove il terrorismo stava preparandosi alla sua stagione più terribile.

http://www.ilmamilio.it/m/it/attualita/attualita-notizie/40486-17-febbraio-1977-la-cacciata-di-lama-dall-universit%C3%A0-uno-spartiacque-storico.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...