Pubblicato in: CRONACA

Il movimento “rivoluzionario” del 1977.


Dopo gli incidenti all’Università di Roma in occasione del comizio di Luciano Lama, segretario nazionale CGIL, nel marzo 1977, un’assemblea di Comunione e Liberazione all’Università di Bologna venne interrotta da studenti di sinistra; in seguito scoppiarono incidenti e scontri nella zona universitaria. Il rettore chiamò i carabinieri i quali, come spesso era successo in passato, aprirono il fuoco senza necessità: Francesco Lorusso, simpatizzante di Lotta Continua, fu colpito a morte. Ne seguirono scontri furiosi tra giovani e polizia, non solo a Bologna ma in tutte le principali città. A Bologna la situazione divenne così preoccupante che le strade furono pattugliate dai mezzi blindati. La città, orgoglio e gioia dei comunisti, celebrata dappertutto come una delle meglio amministrate d’Europa, era improvvisamente diventata un campo di battaglia.
Nel settembre del 1977 fu organizzato a Bologna un convegno sulla repressione nella società italiana, con un’enfasi particolare sul ruolo svolto dal PCI. Circa 20-25 mila giovani invasero la città per tre giorni. Il PCI bolognese rispose alla sfida con un esempio mirabile di ‘tolleranza repressiva’: cibo, alloggi, spazi di incontro, la piazza principale della città furono resi disponibili dalla giunta comunale, ben consapevole del fatto che sarebbe stata comunque posta sul banco degli accusati. Il convegno si rivelò un fiasco e la manifestazione finale si svolse fortunatamente senza incidenti.

http://storicamente.org/parrinello_link18

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...