Pubblicato in: CRONACA

8 marzo, una giornata senza le donne


le-donne-nella-poesia-L-PTlEql

Verso uno sciopero generale per ricordare che i diritti vanno rispettati ogni giorno.

Questo è un 8 marzo rivendicativo.Il movimento NON UNA DI MENO ha portato in piazza centinaia di migliaia di donne e ha aderito alla mobilitazione per lo sciopero globale dell’8 marzo 2017. La giornata internazionale della donna, le celebrazioni delle mimose regalate gentilmente, per poi ritrovarsi per altri 364 giorni l’anno in una dimensione che dice no al lavoro, no alla casa, no alla salute, no agli spazi di parola, no a città a misura di donne, no all’aborto, no al reddito, no agli asili, no al welfare per disabili e anziani. Il problema della maternità e della riproduzione non è una questione femminile, ma di tutta la società. Stessa cosa per il lavoro di cura (retribuito e non retribuito).
Se nel lavoro le donne sono discriminate, nella politica sono discriminate, nell’accesso al reddito e quando diventano madri, se subiscono violenza, se si occupiamo gratis di tutti. E quindi lo sciopero per affermare la forza della donna. L’8 marzo quindi le donne incrociano le braccia, interrompendo ogni attività produttiva, riproduttiva e anche di consumo.

Una giornata senza le donne, perché se le nostre vite non valgono, allora ci fermiamo. È questo lo slogan?

http://www.riforma.it/it/articolo/2017/03/01/8-marzo-una-giornata-senza-le-donne

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...