La lettera di Einstein al figlio: “Il segreto dello studio è divertirsi”


Nel 1915 Albert Einstein aveva appena portato a compimento otto anni di studi intensi ed estenuanti enunciando in due pagine che sarebbero passate alla storia la sua Teoria della Relatività Generale. A quell’epoca Einstein aveva 36 anni e viveva a Berlino con la cugina Elsa, che più tardi sarebbe diventata la sua seconda moglie. EinsteinContinua a leggere “La lettera di Einstein al figlio: “Il segreto dello studio è divertirsi””

Bullismo a Vigevano.


Le forze dell’ordine l’hanno definita “La baby gang della stazione. ” Bulli quindicenni che violentavano e picchiavano i coetanei. Il bullismo nuoce alla società in modo devastante. Impedisce lo sviluppo sociale ed economico, alimenta l’aggressività e la criminalità. Un Paese moderno non può e non deve tollerare tutto questo. http://laprovinciapavese.gelocal.it/pavia/cronaca/2017/03/14/news/violentavano-e-picchiavano-un-coetaneo-arrestati-quattro-ragazzi-di-15-e-16-anni-1.15028830

Il successo del taccuino in un mondo digitale


Ci sono prodotti come il taccuino, dischi di vinile, riviste cartacee capaci di farci fare esperienze estetiche emotive e sensoriali che uno schermo non potrà mai offrirci. Siamo esseri umani e per noi non conta solo l’aspetto produttivo. Il virtuale non ha soppiantato in tutto l’oggetto fisico che ha la sua ragione di essere. NessunContinua a leggere “Il successo del taccuino in un mondo digitale”