Pubblicato in: CRONACA

Senza la ricerca non c’è futuro.


ricercaa.jpg

Una Repubblica fondata sul buon cuore.
Per la ricerca sul cancro, l’attività di raccolta di fondi di iniziativa privata, ha fatto molto più del ministero della salute che spende fondi in campagne discutibili.
L’Italia resta una Repubblica fondata sul buon cuore, sull’aiuto che le persone vicendevolmente decidono di darsi. L’Italia è una Repubblica fondata sul finanziamento privato ad ambiti di pubblico interesse. Uno di questi ambiti è la ricerca sul cancro. Se non esistessero queste iniziative, in Italia, il pubblico avrebbe ben poco da offrire.  Nel nostro Paese i fondi destinati alla ricerca sono circa la metà di quelli che vengono stanziati in Francia, un quarto di quelli stanziati in Germania e un sesto rispetto al Giappone e nonostante questo ci sono ricercatori che hanno competenze incredibili.  I progressi che negli ultimi anni ha fatto la ricerca sul cancro in Italia li deve all’attività di raccolta di fondi di iniziativa privata.
A fronte di tutto questo, anche un solo centesimo di euro speso per quelle ignobili campagne sul Fertility day sono ancora più intollerabili. Dove non si trovano i fondi per la ricerca scientifica, corre l’obbligo di gestire in maniere oculata anche una banconota da cento euro.

http://espresso.repubblica.it/opinioni/l-antitaliano/2017/03/08/news/una-repubblica-fondata-sul-privato-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...