Pubblicato in: CRONACA

Palmiro Gonzato: “Io, renitente e partigiano, decisi quando le brigate nere uccisero un ragazzo”


palmiro.jpg

Nato nel 1926 in provincia di Vicenza da una famiglia di origini contadine, Gonzato frequenta le scuole industriali e già a 14 anni trova impiego come operaio presso la polveriera dove il padre Momi è guardia giurata. Renitente nel 1944 alla chiamata di lavoro obbligatorio in Germania e successivamente renitente alla chiamata alle armi, si unisce alle Squadre di Azione Patriottiche dopo che un ragazzo – renitente anche lui – fu ucciso dalle brigate nere perché non voleva arruolarsi nell’esercito della Repubblica sociale.

Membro di una formazione della Brigata Mazzini, ha partecipato a numerose attività di sabotaggio contro i tedeschi e i fascisti fino alla liberazione quando viene nominato commissario di distaccamento del battaglione Livio Campagnolo nella “Brigata Mameli

http://torino.repubblica.it/cronaca/2017/04/23/news/palmiro_gonzato_partigiano-161885839/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...