Pubblicato in: CRONACA

«Blue whale challenge » o gioco del suicidio.


suicidio
Tre casi individuati in tempo a Pescara, tutti adolescenti.

Il gioco è stato inventato in Russia dove ha causato più di 150 suicidi. Induce alla depressione. Accompagna, in maniera quasi scientifica alla determinazione di farla finita. È una sorta di evoluzione dei circuiti della morte sui social russi, alla cui base c’era sempre una manipolazione fino all’accompagnamento alla morte.
Il 22enne russo Philipp Budeikin, il reo confesso studente di psicologia e ideatore del ‘Blue Whale’, attualmente detenuto in carcere, non ha mostrato alcun pentimento.«Non sono pentito di ciò che ho fatto, anzi:ho purificato la società. Un giorno capirete tutti e mi ringrazierete».

http://www.quotidiano.net/cronaca/blue-whale-1.3137172

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...