Pubblicato in: CRONACA

L’imponente vulcano che nessuno trova


vulcano

Responsabile di una serie di anomalie climatiche a metà del 1400, lo si era individuato nel Pacifico… ma era una falsa pista.

Il 10 ottobre 1465 qualcosa di strano accadde durante lo sfarzoso matrimonio tra Alfonso II d’Aragona e Ippolita Maria Sforza, a Napoli: in pieno giorno il Sole si fece dapprima azzurrognolo, poi calò l’oscurità – fatti che in molti interpretarono come presagi di sventure.

Nei mesi seguenti le stranezze continuarono  in tutta Europa. In Germania piovve talmente forte e talmente tanto che nei cimiteri le sepolture tornavano in superficie. Nel villaggio di Thorn, in Polonia, ci si spostava soltanto in barca. In tutta Europa il clima si fece ancora più freddo: i laghi ghiacciarono insieme ai pesci, l’erba smise di crescere e i fiori di sbocciare. A Bologna, si passava con carrozze e cavalli sugli specchi d’acqua ghiacciati.

Responsabile della strana serie di eventi fu un’eruzione vulcanica devastante  persone. Le tracce dell’acido solforico precipitato ai poli in seguito all’evento sono ancora oggi custodite nei ghiacci.

Di quale vulcano parliamo? Per la globalità dell’evento è probabile che l’eruzione sia avvenuta ai tropici: da qui i venti d’alta quota spingono l’aria dall’equatore ai poli. Tuttavia poiché nel Pacifico ci sono centinaia di vulcani, e il colpevole è quasi certamente ormai svanito sul fondo del mare, l’enigma sulla sua identità è destinato a rimanere tale. Altri scienziati suggeriscono di cercare tra gli archi insulari – Micronesia, Polinesia, Melanesia

 

 

http://www.focus.it/scienza/scienze/eruzione-imponente-il-vulcano-che-nessuno-trova

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...