Pubblicato in: CRONACA

I fari bellissimi in Italia


Un patrimonio storico-artistico da tutelare e visitare per ammirarne l’incredibile bellezza.

fari conquistano con il loro fascino e imponenza. Da sempre punti di riferimento per chi naviga, la loro luce indicava la via e rassicurava gli animi.

La moderna tecnologia ne ha un po’ scalzato l’importanza nella navigazione, ma rimangono per tutti noi un luogo magico ricco di fascino e suggestione. Imponenti, luminosi, guardinghi, proprio grazie al ruolo che hanno avuto nella storia, sono sempre costruiti in posti difficili da raggiungere e, nel tempo, hanno dovuto sopportare la forza della natura tra mareggiate, terremoti e usura.

Il fascino dei fari, che si ergono lungo le coste italiane, sono impareggiabili  per la loro maestosità indiscussa.

 

Faro-della-Vittoria-Trieste_o_su_horizontal_fixed

 

Faro della Vittoria – Trieste, Friuli Venezia Giulia

Questo faro è una vera e propria opera d’arte. Lungo la panoramica Strada del Friuli, che dal centro città conduce verso la frazione di Prosecco, si può ammirare questo faro alto più di 67 metri, realizzato immediatamente dopo il primo dopoguerra con il duplice scopo di illuminare il Golfo di Trieste e celebrare il passaggio della città al Regno d’Italia.

 

Faro-di-Vieste_o_su_horizontal_fixed

Faro di Vieste – Vieste (Foggia), Puglia

Il Faro di Vieste è costituto da una torre ottagonale in mattoni che si erge sull’ex-abitazione del guardiano, sullo scoglio di Santa Eufemia. È stato progettato nel 1867 e la torre in cui è ubicata la lanterna, a causa dell’automazione della struttura, è ora disabitata. Una lanterna in ottone è posta al culmine della torre e si accende ogni giorno al tramonto, illuminando la città.

Faro-di-Capo-d-Otranto-o-Punta-Palasc-1-4a_o_su_horizontal_fixed

 Faro di Capo d’Otranto o Punta Palascìa – Otranto, Puglia

Il faro di Capo d’Otranto, detto della “Palascìa” è situato poco fuori Otranto lungo la litoranea che dalla città dei martiri conduce fino Santa Cesarea. In questo punto la penisola Italica raggiunge il suo estremo punto orientale. La struttura si compone di due piani abitati dalle famiglie dei due guardiani del faro. Il faro è ad oggi meta di molti turisti che, nella notte di San Silvestro, vi si recano per ammirare quella che è considerata la prima alba del nuovo anno in Italia. Ristrutturato da poco, è uno dei cinque fari del Mar Mediterraneo tutelati dalla Commissione europea.

 

http://www.donnamoderna.com/lifestyle/viaggi/16-fari-da-non-perdere-in-Italia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...