Pubblicato in: CRONACA

Orti e giardini quasi impossibili


orto

L’ORTO IN CUCINA. Wall Farms è l’orto verticale realizzato dall’azienda americana Click&Grow che può essere installato sul muro della cucina. Permette di coltivare dentro casa erbe aromatiche ma anche verdura e frutta. Completamente bio e a km zero.
Utilizza un terreno ad alta tecnologia capace di mantenere i livelli ideali di PH, umidità ed elementi nutritivi, per un risultato ottimale con il minimo sforzo.

orto3.jpg

ORTI SOTTERRANEI. Chi l’ha detto che orti e giardini hanno bisogno di aria fresca e luce del sole? In mancanza di meglio è possibile realizzarli anche sottoterra e con ottimi risultati. È quello che ha fatto l’imprenditore Yasuyuki Nanbu, che una decina di anni fa ha realizzato Pasona 02, una vera e propria fattoria ad alta tecnologia nei locali in precedenza occupati dal caveau di una banca. Qui si coltivano erbe aromatiche, frutta, verdura e addirittura riso.
Obiettivo del progetto è quello di offrire nuove competenze ai giovani in cerca di lavoro e alle persone di mezza età in cerca di una nuova occasione professionale.orto2

VERO KM ZERO. E quale posto migliore per un orto urbano se non il tetto di un supermercato? Sopra si coltiva bio, sotto si vende a km zero. È il progetto Food from the Sky (cibo dal cielo) inaugurato a Londra nel 2011 nella zona di Crouch End.

orto4I

L ‘APICULTURA URBANA. A Londra apicoltori urbani producono il miele sui tetti delle case trasformati in giardini nel centro della città. In Europa e negli Stati cresce il numero di alveari urbani, integratori di reddito al tempo della crisi ma anche segnale di attenzione ai temi dell’inquinamento e dell’ambiente, è in costante crescita.

 

orto5.jpg

VIGNETI IN CITTÀ. Un orto e un vigneto di 1000 metri quadri nel cuore di Parigi. Per la precisione sul tetto del palazzo del comune. L’esperimento è partito lo scorso mese di ottobre e durerà 3 anni.|

http://www.focus.it/ambiente/ecologia/sp1-2017-12-orti-e-giardini-quasi-impossibili

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...