Pubblicato in: CRONACA

Il Movimento 26 luglio di Fidel Castro, che guidò la Rivoluzione cubana


che-guevara-e-fidel-castro

La Rivoluzione cubana, l’insurrezione dei guerriglieri guidati da Fidel Castro e Ernesto Che Guevara che rovesciò nel 1959 il dittatore Batista, nasce dall’assalto fallito alla Caserma Moncada del 26 luglio del 1953. Nel marzo del 1952 un colpo di stato a Cuba aveva portato al potere il generale Fulgencio Batista. Un giovane avvocato attivista, Fidel Castro, organizzò un gruppo di ribelli che attaccò la base militare Moncada di Santiago di Cuba, tentando di impadronirsi dell’arsenale per intraprendere la lotta armata. Quasi tutti i ribelli furono catturati e uccisi. Fidel e Raul Castro dopo due anni di reclusione, nel maggio 1955 furono amnistiati.

Usciti di prigione, i fratelli Castro organizzarono il Movimento 26 luglio

Fondato a Cuba il Movimento 26 luglio (M26), Fidel fu costretto all’esilio, prima in Messico poi negli Stati Uniti. A Città del Messico con il fratello Raul conobbe il medico argentino Ernesto Che Guevara de la Serna, idealista rivoluzionario.
Ottenuto anche negli USA l’appoggio di altri esuli cubani e trovate le necessarie fonti di finanziamento, i due fratelli Castro, Guevara e alcuni militanti dell’M26 partirono su una vecchia imbarcazione, la Granma, sbarcando a Cuba all’alba del 2 dicembre 1956. Vennero intercettati e accerchiati dalle truppe governative, una ventina di superstiti riuscì a nascondersi nella fitta vegetazione sui monti della Sierra Maestra. I “barbudos”, così vennero chiamati i guerriglieri, attaccarono una caserma e si impossessarono di armi e munizioni.
Che Guevara ebbe l’iniziativa di realizzare la stazione Radio Rebelde, allo scopo non soltanto di promuovere l’operato dei ribelli ma anche di rassicurare l’opinione pubblica internazionale (soprattutto il governo statunitense) che il fine della rivoluzione fosse instaurare una repubblica democratica, che nulla avesse a che fare con il comunismo.
Batista fuggì la notte del 1° gennaio 1959, l’esercito si arrese e Che Guevara si impadronì dell’Avana.
Il Movimento 26 luglio si fuse nel 1961 con le altre organizzazioni rivoluzionarie, e nel 1965 divenne il “Partito Unito della Rivoluzione Socialista cubana”.

https://www.ilgazzettinodisicilia.it/2017/07/25/movimento-26-luglio/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...