Pubblicato in: CRONACA

Novecento: il grande affresco storico di Bernardo Bertolucci


novecento.jpg

Il film racconta la storia di tre generazioni diverse, che nascono e crescono sotto l’ombra del fascismo italiano prima, e della successiva lotta operaia dopo, attraverso le vicende e la strana amicizia tra due bambini nati lo stesso giorno: Olmo, figlio di padre ignoto e nipote del capocontadino Leo Dalcò, e Alfredo, futuro erede e nipote del ricco proprietario terriero Berlinghieri per cui la stessa famiglia Dalcò lavora. Mezzo secolo di storia italiana si dispiega naturalmente tra le righe della vita privata dei numerosi protagonisti, dall’infanzia di Alfredo e Olmo, alla morte dei vecchio Berlinghieri che lascia tutto in eredità al figlio e al nipote, ormai sposato e divenuto un tiranno nei confronti dei braccianti, proprio quando il fascismo è ormai giunto in quell’Emilia che per vent’anni cercherà di liberarsi dei padroni: ci riuscirà solo nel 1945, quando il film si apre, e quando proprio Olmo, che in giovinezza se ne era andato dalla tenuta Berlinghieri per sfuggire alle guardie fasciste, tornerà per guidare i contadini nella rivolta contro la famiglia del vecchio amico.

novecento01.jpg

Bertolucci riesce con questo film a riunire un cast internazionali di livello talmente alto che mai nella storia del cinema italiano si è riusciti, a riproporre: Burt Lancaster, Sterling Hayden, Gérard Depardieu, Robert De Niro, Donald Sutherland, Dominique Sanda, Stefania Sandrelli, Alida Valli, Laura Betti, Francesca Bertini, avevano tutti, probabilmente, già compreso l’importanza di Bertolucci e di questo film da non lasciarsi sfuggire un’occasione del genere.

novecento3

E se Novecento sembra per le sue tematiche un film tutto italiano, in realtà ci rendiamo conto che quella di Bertolucci è anche la storia di un riscatto ideologico nei confronti delle ingiustizie sociali di qualsiasi genere, in un alternarsi continuo tra prosa e poesia che rendono questo film dal linguaggio cinematografico di rara ricercatezza, una vera Opera che racchiude in sé Cinema, Filosofia,  Psicoanalisi, Antropologia, Pittura, Musica, in un modo che in Italia, non è stato ancora ripetuto.

 

http://www.anonimacinefili.it/2017/09/10/venezia-74-novecento-il-grande-affresco-storico-di-bernardo-bertolucci/