Pubblicato in: CRONACA

Cosa resterà della nostra civiltà? I polli.


Chi tra milioni di anni scaverà per cercare tracce dell’Antroprocene, ovvero della nostra civiltà, troverà, oltre alla plastica, ossa di pollo da allevamento: questi pennuti sono in numero esorbitante.

polli.jpg

Lo abbiamo fatto diventare un animale completamente dipendente dalla tecnologia per la sopravvivenza, dalle uova incubate artificialmente, alla crescita in condizioni climatiche controllate, alla materia riciclata nei processi di macellazione, che diventa cibo a sua volta. E anche se la fossilizzazione delle ossa di uccello non è un processo così facile, il numero di quelle di pollo garantirà che siano in futuro uno dei reperti più diffusi. Consegneranno dell’uomo un’immagine duplice, quella di una specie tecnologicamente avanzata e sfruttatrice delle altre allo stesso tempo.

 

 

 

 

https://www.focus.it/ambiente/ecologia/antropocene-civilta-dei-polli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...