Pubblicato in: CRONACA

Le 100 peggiori dichiarazioni politiche del 2018.


cento
Hanno spazzato via ogni sorta di regola grammaticale, tomo ingegneristico, fondamento macroeconomico, calpestando persino i capisaldi della dieta mediterranea. Hanno ricordato le “cose buone” realizzate da fascisti e nazisti. Hanno ipotizzato complotti notturni e macinato gaffe internazionali, roba che nemmeno Totò e Peppino al loro apice creativo. Hanno difeso stipendi e vitalizi, incappando in volgarità e contraddizioni. Certo, la maggior parte del materiale sgorga dall’unione istituzionale tra leghisti e pentastellati, ma pure le opposizioni, laddove pervenute, non hanno fatto mancare il loro apporto. Dai congiuntivi di Di Maio agli orrori nutrizionali di Salvini, dalle “analisi” di Renzi ai colpi di genio di Toninelli, passando per Casalino e Berlusconi.

 

http://espresso.repubblica.it/attualita/2018/12/28/news/dal-governo-all-opposizione-ecco-le-100-peggiori-dichiarazioni-politiche-del-2018-1.330023?ref=RHRR-BE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...